Archive for zucchine

Tortino di verdure dell’orto

Share

È tempo di un  bel tortino di verdure, si ma quelle del nostro orto.

“Chi semina, raccoglie”.

tortino di verdure

Diceva un antico detto, e dopo tanta fatica, infatti anche noi stiamo cominciando a raccogliere quello che abbiamo seminato qualche mese fa.

Così in questi giorni caldissimi il nostro orto sta cominciando a regalarci zucchine, pomodori a volontà e anche delle tenerissime patate novelle.

E noi ricambiamo preparando, con le verdure appena raccolte, questo coloratissimo (e anche buonissimo) tortino di verdure.

Per prepararlo ho addirittura sfidato caldo e umidità e acceso il forno. Ma ne valeva la pena!

Tortino di verdure

tortino di verdure

Ingredienti

zucchine

pomodorini datteri q.b.

patate novelle medie

1 mozzarella

olio extravergine di oliva

sale q.b.

Parmigiano reggiano (opzionale)

Ho volutamente omesso le quantità, perché anche questa è una preparazione in cui occorre andare a occhio.

Vi piacciono di più le zucchine? Bene aggiuntene quante ne volete.

La volete più rossa? aumentate la quantità dei pomodori.

Non volete aggiungere formaggi? Fate un altro strato di zucchine, oppure inserite delle melanzane!

Questo tortino di verdure rientra in quella categoria di ricette per cui le dosi non sono necessarie, occorre andare a sensazione e gusto personale.

Quindi, liberate la fantasia e accendete il forno!

Preparazione

Lavare e tagliare le zucchine a fettine sottili, aiutandovi con una mandolina.

Mettetele in colapasta aggiungendo del sale, per rimuovere il liquido, per almeno un paio d’ore.

Ungete una pirofila da forno.

rivestitela con un primo strato di zucchine.

Unite le fettine di patate e ricoprite con i pomodorini.

Aggiungete le fettine di mozzarella e poi ricoprite nuovamente con uno strato di patate, pomodorini e zucchine.

Salate e aggiungete un filo d’olio.

Cuocete in forno a 200°C per circa 20 minuti, coprendo la pirofila con un foglio di alluminio.

Togliete dal forno, e tagliate. Cospargete con una spolverata di parmigiano a piacimento.

Servite calda o tiepida.

 

 

Share

Farfalle di pasta fresca zucchine e crema di pecorino

Share

Le farfalle di pasta fresca zucchine e crema di pecorino sono il mio omaggio alla Giornata Nazionale delle zucchine secondo il Calendario del Cibo Italiano e di cui Camilla Assandri è Ambasciatrice.

La zucchina, diciamocelo pure, è un must della stagione estiva e chi ha la fortuna di avere un orto e di coltivarne qualche pianta, sa benissimo che quando cominciano a maturare lo fanno tutte insieme. Così ti ritrovi, nel giro di pochi giorni, ad avere il frigo invaso da zucchine!!

Anche noi quest’anno abbiamo avuto l’idea di provare a coltivarne alcune piante nel nostro orticello e da qualche settimana hanno cominciato a produrre zucchine in maniera spropositata…forse a fine estate non le potrò più nemmeno vedere.

Ma per adesso, considerando che è anche la mia verdura preferita, e che la aspetto per tutto l’inverno, mi diletto nel cucinarla in mille più uno modi!

Oggi per festeggiare la GN dedicata alla zucchina ho voluto proporre questo primo piatto semplice ma molto saporito con farfalle di pasta fresca zucchine e crema di pecorino.

pasta fresca zucchine

A mio avviso, la pasta fresca, anche un pò rustica, perché l’ho preparata con semola e farina di tipo 1, si sposa benissimo con il sapore e la consistenza della zucchina, leggermente trifolata in poco olio e cipolla.

La crema di pecorino, infine arricchisce il piatto contrastando il dolce della zucchina.

Farfalle di pasta fresca zucchine e crema di pecorino

Ingredienti

Per la pasta

250 g di farina di semola di grano duro rimacinata

250 g di farina di grano tenero tipo 1

300 g di acqua (calda)

pasta fresca zucchine

Per le zucchine

3 zucchine mature

1 scalogno o cipolla

1 cucchiaino di zafferano

1 cucchiaio di acqua.

Per la crema di pecorino

100 g di pecorino Toscano grattugiato

150 g di panna vegetale

sale e pepe q.b.

Procedimento

Per prima cosa prepariamo la pasta fresca, miscelando in una ciotola le due farine. Aggiungiamo l’acqua e impastiamo a mano velocemente per ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Lasciamo riposare per mezz’ora.

Stendiamo la pasta su una spianatoia infarinata con semola e ricaviamo con un coltello piano delle strisce di pasta che poi andremo a dividere in rettangoli.

Pizzichiamo al centro il rettangolo di pasta per dare la forma della farfalla.

 

IMG_8715_01

 

Nel frattempo, tagliate le zucchine e dadini e fatele soffriggere insieme alla cipolla in poco olio. Aggiungere lo zafferano sciolto in poca acqua e cuociamo per circa 10 minuti.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata a cui avremmo aggiunto un filo d’olio.

Questo passaggio è utile quando si cuoce la pasta fresca perché evita che le farfalle si appicchino una con l’altra durante la cottura.

Mentre cuoce la pasta scaldate in un pentolino la panna vegetale, aggiungete il pecorino grattugiato e aggiustate di sale e pepe.

Scolate la pasta e saltatela in padella con le zucchine.

Nel piatto da porzione mettere un cucchiaio di crema di pecorino sul fondo e adagiarvi sopra le farfalle.

Servire subito.

 

Share

Riso alla cantonese

Share

Dopo il nostro ultimo week-end di ferie trascorso all’Expo di Milano (se non ci siete ancora stati non perdetevi l’occasione; è aperta fino al 31 Ottobre) mi è venuta voglia di una ricetta internazionale: il riso alla cantonese.

Il riso alla cantonese è un piatto di origine orientale  chespesso, nei ristoranti viene servito al posto del pane come accompagnamento delle pietanze principali (un pò come succede nelle ricette indiane con il riso Basmati a corredo del pollo al curry).

Ma, rispetto a questa ricetta, il riso alla cantonese è arricchito con verdure lesse (io ne ho aggiunte addirittura alcune in più rispetto alla ricetta tradizionale!!), cubetti di prosciutto cotto e frittata al vapore, quindi può essere considerato a tutti gli effetti un piatto unico.

La bellezza (e bontà)  di questa ricetta sta nella semplicità della preparazione: si cuoce tutto al vapore, con una semplice vaporiera o con il Bimby e questo lo rende anche privo di grassi aggiuntivi.

Buono, salutare e adatto a tutti i palati, il riso alla cantonese è un’ottima ricetta alternativa per un pranzo o una cena veloce.

Che aspettiamo a cucinarlo insieme?

riso alla cantonese

Riso alla cantonese

Ingredienti

250 gr di riso parboiled

150 gr di prosciutto cotto a dadini

3 uova

100 gr di pisellini surgelati

1 zucchina

2 cucchiai di zenzero

1 cucchiaino di sale

1 l di acqua

Procedimento

Nella vaporiera (o nel boccale del Bimby), portate ad ebollizione l’acqua con lo zenzero ed il sale.

Quando l’acqua bolle, posizionate gli ingredienti sui vassoi della vaporiera:

  • in quello più in basso il riso,
  • nel mediano le verdure tagliate a dadini ed il prosciutto cotto
  • nell’ultimo le uova sbattute con il sale

Cuocete il tutto al vapore per circa 15 minuti.

Al termine della cottura versate il riso in una risottiera, aggiungete le verdure ed il prosciutto cotto e la frittata tagliata a dadini.

Condite con salsa di soia o olio d’oliva.

Servite tiepido.

 

 

Share

Menù estivo con cruditè

Share

L’estate rimane, per me, la stagione migliore, anche per cucinare! Magari proprio un gustoso e colorato menù estivo con cruditè.

Colorato è il punto fondamentale (ma anche freddo, dato il caldo torrido di questo periodo). Infatti, avete mai pensato a quanti colori ci regala l’estate? Guardiamoci intorno: troviamo il blu del cielo e del mare, il verde dei campi coltivati, il giallo delle spighe di grano, delle pannocchie nonché dei girasoli, ma anche il rosso vivo del sole al tramonto.

E tantissimi colori, in questa, che è la stagione più calda, ma anche la più desiderata dell’anno, ce li regala anche l’orto, con i pomodori, le zucchine, le melanzane, il cocomero, il melone, le susine, le pesche e le albicocche. E questi alimenti, non sono solo belli da vedere, ma sono dei veri e propri must have dell’estate; ognuno con le proprie specifiche caratteristiche nutritive, ci consentono di mantenerci in forma mangiando.

Sempre in tema di colori e cibi sani, in questi giorni, sbirciando sul web, sono andata a curiosare nel sito di Dalani, e mi sono imbattuta nella loro pagina must have dell’estate (se non lo avete ancora fatto andate a dare un’occhiata).
I colori fanno da padrone della tavola estiva di Dalani, preparata con cura e meticolosità, dove anche i più piccoli particolari sono ricercati e abbinati, gli uni agli altri.

Dalani 1

Ma, non poteva mancare, sulla tavola di Dalani, anche l’indicazione dei cibi must-have dell’estate, quelli più leggeri ma allo stesso tempo sostanziosi, che ci danno energia ma non ci appesantiscono; e guarda caso, la maggior parte sono quelli che ho elencato proprio prima….

Fra questi io, personalmente, avrei aggiunto anche i pomodori (con poche calorie, un buon contenuto di minerali e oligoelementi, ricchissimo di acqua e dotato di tutte le vitamine idrosolubili; leggero, rimineralizzante e  dissetante; ovvero tutto quello che serve con il caldo) e non avrei tralasciato i legumi, per il giusto apporto di proteine vegetali (che non fanno mai male!!).

Vedendo queste “composizioni” in tavola, mi è venuta l’ispirazione per questo menù estivo con cruditè, che ho deciso di preparare per la cenetta, “da sposini”, con mio marito (grazie ai nonni che hanno tenuto le bambine al mare con loro!!!)..

menù estivo con cruditè

Qualcosa da festeggiare la troviamo sicuramente, ma possiamo anche continuare con i festeggiamenti per i nostri 10 anni di matrimonio, che sono da poco passati, e che avevamo cominciato con la vegan cheescake senza cottura (vi ricordate?). A noi piace fare le cose al contrario, siamo fatti così!!

Ma, comunque, questo menù estivo con cruditè va benissimo in qualsiasi occasione: si prepara velocemente, e soprattutto non richiede cottura (se tralasciamo di scottare i ceci lessati..).

Vi starete chiedendo;

<<Ma questo menù estivo con cruditè da cosa è composto?>>

Eccolo qua…

menù estivo con cruditè

Il menù estivo con cruditè è composto da 3 semplici portate:

  • Crema di ceci speziata

    una crema di legumi che richiama l’Hummus di Ceci, nella sua variante Palestinese, con lo yogurt al posto della Tahina. (io ho usato però quello di soia).

  • Crema di pomodori all’aglio

    Una crema fredda sullo stile del Gazpacho Spagnolo

  • Girelle di zucchine e carote

    Semplici involtini di zucchine e carote crudi  a listarelle

 

Tanto colore per un menù estivo con cruditè, leggero ma sostanzioso, fresco e proteico in linea con i principi must have dell’estate!!

 

Crema di ceci speziata

Ingredientimenù estivo con cruditè- crema di ceci

2 scatole di ceci lessati
1 yogurt di soia bianco
1 cucchiaino di curry
1 cucchiaino di zenzero
1 limone (il succo)
1 spicchio d’aglio

1/2 peperoncino
olio EVO
sale e pepe q.b.

Procedimento

Scolate e sciacquate i ceci sotto l’acqua corrente . Se preferite, potete utilizzare i ceci secchi avendo premura di tenerli, prima, una notte in bagno e di lessare in pentola a pressione per almeno 20 minuti.
Mettete una padella sul fuoco con lo spicchio d’aglio e l’olio e rosolate per un paio di minuti, unite i ceci e continuate per altri 2 minuti. Aggiungete, sale e pepe.

Questo è l’unico passaggio in cui vi è richiesto di utilizzare i fornelli, per cui, dato il tempo molto limitato, ho promosso questo menù a menù estivo con cruditè.

Mettete i ceci nel mixer e frullate fino ad ottenere una crema omogeneea. Aggungete l’olio e continuate a frullare.
Aggiungete poi, il curry, lo zenzero ed il peperoncino, e continuate a frullare.
Incorporate il succo di limone e lo yogurt di soia con il mixer in azione. Frullate  fino a che il composto non si sarà amalgamato.
Versate nelle cocotte monoporzione e riponete in frigorifero fino al momento di servire.

Crema di pomodori all’aglio

Ingredienti

2 o 3 pomodori rossi molto maturi
1 spicchio d’aglio
1/2 fetta di pane (tipo pancarrè)

menù estivo con cruditè- crema di pomodori1 pizzico di sale

olio EVO

erba cipollina

Procedimento

Lavate e sbucciate i pomodori, pelate l’aglio. Inserite tutto nel mixer e frullate.

Aggiungete l’olio a filo sempre frullando, infine il pane a piccoli pezzettini e continuate a frullare fino ad ottenere una crema liscia e densa.

Aggiustate di sale.

Versate nelle cocotte monoporzione e riponete in frigorifero fino al momento di servire.

Guarnite con una foglia di erba cipollina al momento di servire.

 

Girelle di zucchine e carote

Ingredientimenù estivo con cruditè-girelle di zucchine e carote

1 zucchina lunga

2 carote

capperi

oli EVO

Procedimento

Lavate e asciugate le verdure.

Con un pelapatate tagliate a listarelle sottili la zucchina e la carota.

Adagiate una fettina di carota sopra quella di zucchina, arrotolate e ponete su un piatto da portata.

Continuate fino ad esaurimento degli ingredienti

Condite con un filo d’olio e decorate con un cappero.


 

Che ne dite? Ceniamo insieme?

 

menù estivo con cruditè IMG_5990

Share

Strudel di zucchine

Share

Pasta sfoglia Mon Amour!! Oggi ve la propongo in versione salata con lo strudel di zucchine.

Un piatto facile e veloce ma di grande riuscita; per un antipasto, un pic-nic o una merenda o come piatto unico; lo strudel di zucchine è adatto a tutti e si adatta ad ogni occasione!!

In questa ricetta dello strudel di zucchine ho utilizzato un abbinamento classico tra zucchine, speck e Philadelphia arricchito con gherigli di  noci, per un effetto croccante a sorpresa.

strudel di zucchine

Con la pasta sfoglia e un po’ di fantasia la riuscita della ricetta è sicura, che sia un dolce come nelle rose di sfoglia, o un antipasto, come le girelle di sfoglia  oppure un piatto unico come questo strudel di zucchine.

Senza tralasciare il fatto che sono tutte preparazioni velocissime!!

Strudel di zucchine

Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia pronta

1 panetto di Philadelphia

100 gr di speck a dadini o striscioline

150 gr di zucchine

gherigli di noce (a piacimento)

 

Procedimento

Spalmare sulla pasta sfoglia il Philadelphia.

Coprire con lo speck tagliato a striscioline o dadini.

 

strudel di zucchine-preparazione

Tagliare le zucchine a striscioline e aggiungerle alla preparazione.

Aggiungere i gherigli di noce tritati grossolanamente a mano.

IMG_5123

Chiudere lo strudel sovrapponendo i due estremi della pasta sfoglia.

Con un coltello praticare delle incisioni laterali prima in una direzione e poi nel verso opposto.

strudel di zucchine

Cuocere in forno caldo a 200 °C per circa 15 minuti.

Servire lo strudel di zucchine tiepido.


strudel di zucchine

In alternativa potete sostituire le zucchine con asparagi o fagiolini (precedentemente lessati) e lo speck con prosciutto cotto.

È proprio il caso di dire: Pasta sfoglia Mon Amour!!!

Share