Archive for merenda

Muffin alle carote (salati)

Share

Muffin alle carote, nella versione salata: la nostra ricetta per il back to school day.

Il grande giorno è arrivato. Si torna a scuola, da domani seriamente (venerdì era una prova visto che solo una delle mie figlie è effettivamente rientrata) e allora dobbiamo trovare la merenda giusta che sappia coniugare la mia voglia di far mangiare loro cose sane, con la loro golosità.

No, niente buondì, né asteroide, ma bensì dei morbidissimi muffin alle carote, nella loro versione salata  (per quanto possibile, vista la dolcezza naturale delle carote..).

Perché ho preferito dei muffin alle carote salati?

Come sapete, non sono una grande amante delle cose troppo dolci, e le mie bimbe invece ne mangiano anche troppo, così ho giocato sulla dolcezza naturale delle carote ed ho evitato di aggiungere altro zucchero.

Ho ottenuto così dei muffin alle carote, morbidissimi, adatti ad ogni ora del giorno, dalla colazione alla cena, passando per la merenda a scuola.

Non ci credete? Provateli tiepidi  con del formaggio spalmabile. Una delizia!

muffin alle carote

Muffin alle carote

Ingredienti

250 g di carote (peso delle carote pulite)

50 g di mandorle

2 uova

225 g di farina 0

100 ml di olio di semi

1 bustina di lievito secco per torte salate

sale q.b.

muffin alle carote

Procedimento

Lavare e pulire le carote. Tagliarle a pezzetti e frullarle nel mixer.

Aggiungere le mandorle e tritare di nuovo finemente.

In una ciotola sbattere le uova con l’olio e aggiungere un pizzico di sale.

Incorporare la farina setacciata con il lievito e continuare a lavorare con la frusta.

Per ultimo unire il frullato di carote e mandorle.

Amalgamare bene fino ad ottenere un composto omogeneo.

Versare  negli stampini e cuocere in forno caldo a 180°C per circa 15 minuti.

Buonissimi sia caldi che freddi.

Si conservano in un contenitore ermetico in frigorifero per circa 3 giorni.

Share

Pancake in bottiglia

Share

Se siete fan dei pancake, non potrete non adorare anche questi pancake in bottiglia.

Ho scoperto i pancake in bottiglia in un sabato pomeriggio piovoso quando, dopo una mattinata di lezione a scuola, 150 Km di macchina sotto la pioggia (e vento), mia figlia ha deciso di invitare le sue amiche a casa e mi ha chiesto di preparare loro un dolce per merenda.

Avrei potuto mai deluderla? No, ovviamente. Lei si aspettava una merenda speciale e io, invece, non avevo molta voglia di imbrattare di nuovo la cucina.

Così ho trovato, sul Web, questa fantastica idea dei pancake in bottiglia.

La ricetta è la stessa dei pancake classici, ma la particolarità è la realizzazione dell’impasto, che viene  preparato, appunto in bottiglia.

Strumenti necessari? Solo una bottiglia in plastica vuota (e pulita), niente più.

Zero ciotole da lavare, zero impasto sparso sulla cucina, zero utensili da lavare e sistemare dopo e, come se non bastasse, è possibile conservare l’impasto avanzato in bottiglia chiuso in frigorifero anche per due giorni.

Con i pancake in bottiglia avrete sempre disponibile il vostro impasto al momento opportuno senza sporcare in cucina. E credetemi, con i tempi strettissimi che mi ritrovo in questo periodo, questa condizione diventa  prioritaria.

La stessa tecnica può essere utilizzata anche per realizzare le crepes (aumentando la quantità di latte) o i pancake con farina di riso.

pancake in bottiglia

Pancake in bottiglia

Ingredienti

200 g farina 0
50 g zucchero di canna
1 uovo intero
1 cucchiaino di lievito per dolci
250 ml latte
1 noce di burro per la padella
1 bottiglia di plastica

Procedimento

pancake in bottiglia

Versare tutti gli ingredienti nella bottiglia utilizzando un imbuto.

Io ho inserito prima la farina setacciata con il lievito e poi gli altri ingredienti.

Chiudere la bottiglia.

Agitare velocemente per alcuni minuti per far amalgamare l’impasto.

Scaldare una padella antiaderente sul fuoco con una noce di burro.

Versare la quantità di impasto necessaria per il pancake, direttamente dalla bottiglia.

Cuocere pochi minuti per lato.

Farcire a piacere.

Guarda il video

 


 

Share

Camille al cocco

Share

Eccomi nuovamente con una ricetta dolce: le camille al cocco, o come le ho soprannominate in seguito: le cocco-camille.

L’idea per queste camille al cocco mi è venuta controllando il mio frigorifero, e scoprendo che avevo, nella cesta degli ortaggi, una montagna di carote.

Così ho pensato di utilizzarne un po’ per una preparazione dolce: le camille, appunto.

camille al cocco

Nella ricetta originale delle camille, è previsto l’uso della farina di mandorle. Ma, avendola consumata tutta per preparare la torta mandorle e mele, non ne avevo più in dispensa, così mi sono inventata questa variante.

Al posto della farina di mandorle, ho aggiunto alla preparazione delle camille, la farina di cocco, che le mie bambine adorano particolarmente, e che fra le altre cose, permette di nascondere un po’ il sapore delle carote, rendendole ancora più golose…

Scettici? Provare per credere.

le camille al cocco

Noi le abbiamo mangiate, a colazione, a merenda a scuola e anche dopo pranzo, e sono piaciute persino ai nonni! Un successo su tutta la linea!!!

Che ne dite, allora? Ricettina?

Le camille al cocco

Ingredienti (per 20 camille)

250 gr di carote

100 gr di farina di mandorle

100 gr di succo ACE

80 gr di olio di semi

200 gr di farina 0

200 gr di zucchero di canna

3 uova

1 bustina di lievito per dolci

20 stampini per muffin

Procedimento

Nel mixer frullare le carote, aggiungere il succo ACE e l’olio di semi e, sempre frullando il mixer, amalgamare bene.

In una ciotola, sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere la farina di cocco e mescolare.

Unire le carote al composto di uova e cocco e infine aggiungere la farina setacciata con il lievito.

Mescolare bene.

Versare un cucchiaio di composto negli stampini per muffin.

Cuocere in forno caldo a 180°C per 20 minuti.

Conservazione

Le camille al cocco si conservano chiuse in un contenitore con coperchio anche per 5/6 giorni.

Idea

Sono un’ottima soluzione per la merenda a scuola dei bambini, in alternativa a quelle confezionate!!

 

Share

Crema di yogurt e albicocche

Share

“Fa caldo”….

Diceva così anche una famosa pubblicità; e allora per nutrirci senza squagliarci (non so voi, ma io la lasagna d’estate a pranzo, proprio no…) c’è bisogno di qualcosa di fresco. La CREMA DI YOGURT E ALBICOCCHE è l’ideale per una merenda fresca e nutriente ma va benissimo anche a colazione…

La crema di yogurt e albicocche si prepara velocemente e non richiede cottura, quindi questa ricetta è anche raw, e se sostituite lo yogurt vaccino con quello di soya potrete ottenere la sua variante vegan!!!


crema di yogurt e albicocche


Essendo senza cottura e molto veloce, possiamo preparare la nostra crema di yogurt e albicocche in  qualsiasi momento della giornata, e perché no, addirittura la mattina a colazione (anche se ci svegliamo all’ultimo minuto!!!).

Cosa serve? 1 yogurt bianco (classico, oppure alla soya per gli intolleranti al latte), albicocche mature, zucchero di canna, miele e qualche biscotto secco… Semplice no?

crema di yogurt e albicocche

Questa ricetta prevede l’uso delle albicocche (anche perché, come avrete capito dal mio post sulla crostata soffice, quest’anno ne abbiamo in abbondanza!!), ma potete sostituire con altra frutta di stagione come pesche o ciliegie; oppure, se siete proprio particolarmente golosi, con della cioccolata a pezzetti (immancabile anche d’estate!!).

Crema di yogurt e albicocche

Ingredienti (x 2 vasetti)

1 yogurt bianco (classico, oppure alla soya),

6 albicocche mature,

3 cucchiaini di zucchero di canna,

2 cucchiaini di miele

4 biscotti secchi (io ho utilizzato i Novellini di Kamut® della Nattura: senza latte, lieviti, burro, uova e dolcificati con sciroppo d’agave, fruttosio e malto di riso)

 

Preparazione

Lavate, sbucciate e dividete le albicocche (o l’altra frutta) a metà. Frullatele nel mixer fino ad ottenere un composto omogeneo.

Unite lo yogurt bianco e lo zucchero di canna al composto di frutta e azionate ancora il mixer per qualche secondo per amalgamare il tutto.

IMG_5602

 


Spalmate il miele sulle pareti e sul fondo di una terrina monoporzione.

IMG_5603

Sbriciolate a mano grossolanamente 2 biscotti e adagiateli sul fondo della terrina.

IMG_5604Unite metà del composto di yogurt e frutta.

IMG_5607

Guarnite con fettine di frutta fresca.

Riempite l’altra terrina con i rimanenti ingredienti.

Lasciate riposare in frigo per 10 minuti.

 

Servite fresca.

Share

Antipasti con la pasta sfoglia

Share

Oggi vi voglio parlare di questi antipasti con la pasta sfoglia. La pasta sfoglia è uno di quegli ingredienti costantemente presente nel mio frigorifero, insieme a prosciutto cotto e formaggio a fette: questi tre semplici alimenti, combinati insieme, riescono sempre a darmi grandi soddisfazioni!!!

Gli antipasti con la pasta sfoglia  si preparano in 5 minuti e sono un’ ottima soluzione in caso di cene dell’ultimo minuto, merende con i bambini, rinfreschi e buffet, ma anche come antipasti per le cene delle feste.

Sono totalmente personalizzabili in base ai vari gusti (e anche a quello che uno ha in frigo!!) e , vi assicuro, che in tavola fanno veramente una grande figura. In più sono buonissimi e piacciono a tutti, quindi con questi antipasti con la pasta sfoglia,  il successo è assicurato.

Ingredienti (per circa 15 pezzi)

1 rotolo di pasta sfoglia pronta

100 grammi di prosciutto cotto a fette

4/5 fette di formaggio a fette

Procedimento

Srotolate il rotolo di pasta sfoglia e adagiatevi sopra, prima le fette di prosciutto cotto e poi le fette di formaggio.

Arrotolate nuovamente la sfoglia, come a formare un salame. Consiglio di eseguire questo passaggio su un foglio di carta da forno (anche quello della pasta sfoglia stessa) per non correre il rischio che la sfoglia si attacchi.

Formate una specie di salame e adagiatelo su un tagliere. Attenzione a non lavorare troppo la sfoglia con le mani; è principalmente fatta di burro e, quindi, con il calore delle mani tende ad ammorbidirsi troppo e potrebbe appiccicarsi. In questo caso risulterebbe, poi, difficile terminare la preparazione.

Tagliate il “salame” di sfoglia a fette alte circa 1 dito: otterrete delle specie di girelle come quelle di seguito.

antipasti con la pasta sfoglia-preparazione

Adagiate le girelle su una placca rivestita da carta da forno.

Infornate in forno caldo a 180°C per circa 15 minuti.

Una volta sfornate, lasciate riposare per una decina di minuti. Servite tiepidi.

Variazioni sul tema

Variante rossa

Per una variante, altrettanto semplice quanto collaudata, sostituite il prosciutto cotto e le fette di formaggio con concentrato di pomodoro, origano e fette di scamorza. Eseguite lo stesso procedimento come sopra.

antipasti con la pasta sfoglia-pomodoro

Variante nera

Se proprio volete esagerare…. Tritate nel mixer 200 grammi di olive nere denocciolate con sale, 1 spicchio d’aglio e olio d’oliva. Spalmate il composto ottenuto (non deve essere troppo liquido) sulla pasta sfoglia ed eseguite lo stesso procedimento dei piatti precedenti.

Servite in tavola  su un foglio di carta gialla, alternando le tre preparazioni nel vassoio.

Un ingrediente a comune, un solo procedimento, tanti piatti diversi. 

Queste sono solamente alcune possibili ricette; questi antipasti con la pasta sfoglia consentono di creare piatti sempre diversi; basta usare un po’ di fantasia!!

Share