Archive for marmellata

Marmellata Fragole e Rosmarino

Share

La marmellata fragole e rosmarino è il mio contributo alla Giornata Nazionale delle Fragole per il Calendario del Cibo Italiano di cui Stefania Pigoni è Ambasciatrice.

La marmellata fragole e rosmarino non è una delle marmellate più comuni e anche l’abbinamento è molto particolare. Io non ne avevo mai sentito parlare (né mai assaggiata) fino al giorno del mio Blog Tour Un mare di Gusto. Fra i tanti consigli e suggerimenti ricevuti da Beatrice Massaia dell’Azienda Agricola SS Annunziata II (ricorderete i rimedi naturali con l’olio di oliva) mi hanno colpito le sue marmellate speciali, e fra queste  la marmellata fragole e rosmarino è quella che mi ha incuriosito maggiormente.
Sono rimasta talmente colpita da questa  marmellata, che non ho saputo resististere  alla tentazione e tornata a casa, con le prime fragole dell’orto ho provato a preparare anche io questi due vasetti di marmellata fragole e rosmarino.
Vi dico solo che, il primo vasetto l’ho finito, da sola, la sera stessa senza nemmeno assettare che freddasse. E con questo vi ho già dato l’idea della bontà di questa marmellata.

marmellata fragole e rosmarino

Inoltre è piaciuta anche alle bambine che amano le fragole ma non il rosmarino per colpa dei suoi aghi (la piccola li chiama le spine..). In effetti nella marmellata possono essere fastidiosi ma regalano una nota di contrasto alla ricetta tipicamente dolce.
Per me, che non sono amante del troppo dolce (la mia marmellata di preferita è quella di limoni amara) questa marmellata fragole e rosmarino è il giusto compromesso.

Deliziosa sulle fette biscottate e particolare se abbinata ad un formaggio molto stagionato, noi abbiamo promosso la marmellata di fragole e rosmarino a pieni voti.

Marmellata fragole e rosmarino

500 g di fragole
200 g di zucchero di canna
50 g di rosmarino

Lavare e tagliare le fragole a cubetti, metterle in una casseruola insieme allo zucchero.

Cuocere a fuoco basso. Durante la cottura aggiungere anche gli aghi di rosmarino.
Cuocere fino a che la marmellata non comincia ad addensarsi.
Versate nei barattoli di vetro a chiusura ermetica lavati e sterilizzati.

marmellata fragole e rosmarino

Share

Biscotti al grano saraceno

Share

Stamani risveglio rustico con i biscotti al grano saraceno!

Questi biscotti al grano saraceno sono tutto merito di MTChallenge in cui Dani e Juri di Acqua e Menta, vincitori della precedente sfida, hanno proposto per questo mese il tema “biscotti” (in tutte le salse!!). Così, a forza di vedere su tutti i Social Network foto di biscotti golosi, perfetti ed invitanti, mi è venuta voglia di provare almeno un paio (forse anche tre) ricette!

Dimenticato quindi il detto “Aprile dolce dormire”, mi sono armata di farina, burro o olio a seconda dell’occasione, teglie e carta da forno e via, sono partita con le mie infornature notturne.

Dopo i biscotti di frolla montata, che sono riuscita a fotografare solo perché li ho cucinati di notte quando tutti dormivano, dato che la mattina a colazione erano già finiti (e digeriti), ho preparato questi biscotti al grano saraceno, senza burro e senza latte (per amici intolleranti).

biscotti al grano saraceno

Facilissimi da preparare, veloci da cucinare sono buonissimi da mangiare da soli, da inzuppare nel latte (quindi sarebbero anche “inzupposi”) ma anche farciti con la marmellata.

Noi, ad esempio, li abbiamo farciti con la nostra marmellata di limoni amara, per renderli ancora più rustici.

biscotti al grano saraceno

Biscotti al grano saraceno

100 g di farina 0

200 g di farina di grano saraceno

150 g di zucchero di canna

100 g di olio di semi (io girasole)

acqua tiepida q.b.

lievito per dolci (1 cucchiaino)

 

Procedimento

In una ciotola (o sulla spianatoia) lavorare le due farine con il lievito, aggiungere lo zucchero, poi l’olio ed impastare.

Mano a mano che si procede con l’impasto aggiungere eventualmente dell’acqua tiepida al bisogno se l’impasto dovesse risultare troppo asciutto.

Quando l’impasto sarà amalgamato bene, formare una palla, rivestirla di pellicola e farla riposare in frigo per circa 1 ora.

Stendere la pasta sulla spianatoia e ricavare dei biscotti tondi con il tagliabiscotti (o coppapasta). Noi abbiamo utilizzato anche lo stampino per biscotti, che ci avevano regalato a Natale, per personalizzare questi biscotti al grano saraceno.

Cuocere in forno caldo a 175°C per circa 10-15 minuti.

biscotti al grano saraceno

I biscotti al grano saraceno possono essere mangiati “al naturale” oppure accoppiati e farciti con marmellata.

Conservare in una scatola di latta.

 

Share

Crostata vegan con marmellata di cachi

Share

Oggi voglio darvi il buongiorno con una fetta di crostata vegan con marmellata di cachi!

La crostata vegan con marmellata di cachi è un dolce ottimo per colazione o merenda, con un sapore un pò diverso dal solito, grazie alla marmellata di cachi e all’abbinamento con la frolla vegan al cioccolato.

La frolla vegan ormai è un must in casa nostra quando si parla di crostate; senza uova e senza burro, la frolla vegan è molto delicata e lascia spazio al sapore della marmellata senza sovrastarlo.

Noi, infatti, l’abbiamo sempre utilizzata con marmellate decise come ad esempio quella di more, oppure quella di limoni, e questa volta con una marmellata diversa dal solito: quella di cachi.

Continue Reading →

Share

Girandole all’arancia al forno

Share

In vista dei festeggiamenti per il Carnevale oggi abbiamo preparato queste girandole all’arancia cotte al forno e senza burro!

Una delizia da mangiare a merenda, ma anche a colazione, arricchite con marmellata di arancia e vaniglia preparata in casa.

Continue Reading →

Share

Cornetti senza burro integrali

Share

Si avvicina il weekend e quindi è il momento di pensare ad una colazione golosa da preparare per tutta la famiglia. Oggi ho pensato di preparare i cornetti senza burro integrali.

Avete presente i cornetti senza burro che ho preparato qualche settimana fa? Ecco ho utilizzato come base questa ricetta, ma sostituendo la farina bianca con la  farina integrale ed aggiungendo un mix di semi di zucca, papavero e sesamo.

Con questo impasto si realizzano dei cornetti senza burro, ed in questo caso anche senza lattosio, non troppo dolci, adatti ad essere abbinati sia a farciture salate sia dolci.

Io, che non sono una grande amante delle cose troppo dolci, adoro questi impasti neutri, perché permettono di soddisfare ogni palato, in ogni momento della giornata.

Pensate;  con un solo impasto accontentate sia chi preferisce una colazione a base di prosciutto cotto, uova strapazzate da unire ad un cornetto senza burro integrale, ma anche chi ama il classico ed abbina il proprio cornetto ad una marmellata.

Vediamo come si preparano questi semplici cornetti senza burro integrali.

Cornetti senza burro integrali

cornetti senza burro integrali

Ingredienti

25 gr di lievito di birra fresco

150 gr di latte senza lattosio 

150 gr di farina 0

250 gr di farina integrale 

70 gr di sciroppo d’acero

1 uovo

1 vasetto di yogurt di soia

semi di zucca, papavero, sesamo q.b.

Procedimento

Scaldare leggermente il latte, aggiungere il lievito di birra e 10 gr di sciroppo d’acero. Lasciare riposare 1o minuti.

Nella planetaria o nel Bimby, unire tutti gli altri ingredienti e impastare per circa 2 minuti.

Se preferite impastare a mano, procedete versando la farina a fontana su una spianatoia e aggiungendo gli ingredienti a poco. Impastare fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Lasciare riposare per almeno 2 ore.

Riprendere l’impasto, stenderlo su una spianatoia e ricavare 12 triangoli.

Arrotolare ciascun triangolo partendo dalla parte più larga, per dare la classica forma a cornetto.

Lasciare lievitare nuovamente per circa 2 ore.

Spennellare la superficie con un po’ di latte.

Cuocere in forno caldo a 180°C per circa 15 minuti.


Noi ovviamente, da buoni golosi abbiamo abbinato i nostri cornetti senza burro integrali con la marmellata di mele fatta in casa!!

cornetti senza burro integrali

 

 

Share