Archive for bimby

Cenci di Carnevale al forno

Share

I Cenci al forno, ovvero uno dei dolci simbolo del Carnevale, riproposto in chiave “al forno”.

Tradizione vuole che a Carnevale sulla tavola non manchino i classici cenci o “chiacchiere” o “” (a seconda della zona d’Italia in cui vi trovate).

E sempre secondo la tradizione questi dolcetti dovrebbero essere fritti e poi ricoperti da una spruzzata (abbondante) di zucchero a velo.

Da sempre, io non amo friggere (né tantomeno mangiare fritto..), così ho pensato di provare questa classica ricetta, nella variante al forno.

Decisamente buoni!

cenci di carnevale al forno

E se pensate (come erroneamente pensavo anche io prima di provare a farli) che la realizzazione di questa ricetta sia completa, vi sbagliate.

La ricetta è molto semplice, come del resto la maggior parte delle ricette che ci provengono dal passato, come semplici sono gli ingredienti base di questa preparazione.

Ed il risultato al forno è sorprendente!

Di seguito ho riportato il metodo di preparazione dell’impasto dei cenci con il Bimby (o con la planetaria) o a mano. La ricetta è molto veloce e si realizza nello stesso modo della pasta fresca all’uovo.

Cenci di Carnevale al forno

cenci di carnevale al forno

Ingredienti

300 g di farina 0

50 g di burro (morbido)

20 g di vino bianco

2 uova

50 g di zucchero

1/2 bustina di lievito per dolci

zucchero a velo per decorare

 

Procedimento con il Bimby

Polverizzate lo zucchero a velo, velocità 10, 10 secondi.

Aggiungete nel boccale  le uova, la farina, il burro ed il lievito.

Impastate per 1 minuto, velocità 5.

Aggiungete il vino bianco e impastate 2 minuti, velocità spiga.

Proseguire con il Procedimento comune.

Procedimento senza Bimby

Con la farina realizzare la classica fontana sulla spianatoia. Aggiungere le uova e cominciare ad impastare incorporando gli altri ingredienti.

Impastare a mano fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio.

Proseguire con il procedimento comune.

 

Procedimento comune

Riporre l’impasto in frigo per circa 1 ora.

Riprendere l’impasto e stendere una sfoglia molto sottile sulla spianatoia con il mattarello.

Se preferite potete utilizzare la macchina per la pasta ricavando dei fogli sottili.

Con la rotella ricavare dei rettangoli.

Cuocere in forno per circa 15 minuti a 180°C.

Una volta raffreddati decorare con zucchero a velo.

 

Share

Pizza bianca Romana – il mio esperimento

Share

Questa versione della pizza bianca romana è il mio contributo all’omonima Giornata Nazionale secondo il Calendario Italiano del Cibo, di cui Cristina Simonelli è Ambasciatrice.

La pizza bianca romana, un pò pizza e un pò focaccia, è una ricetta classica della tradizione romana. Non c’è bambino a Roma che non ne abbia un pezzetto in cartella da sgranocchiare a merenda!!

Buona da sola, anche se <<la morte sua>> è con la mortadella (o mortazza, detto alla Romana), la pizza bianca romana, nasce da un’esigenza degli antichi fornai della capitale che, per conoscere la temperatura dei loro forni, infornavano l’impasto per testarne il calore.

Mai si sarebbero immaginati che la pizza bianca sarebbe diventata, in assoluto, uno dei prodotti da forno più consumati nella città capitolina.

pizza bianca romana

La ricetta originale della pizza bianca romana, nonostante sia composta da ingredienti semplici, è piuttosto complessa; ha un’idratazione medio alta, se impastata a mano necessita di diversi passaggi per dare modo all’impasto di asciugarsi e compattarsi, ma soprattutto ha bisogno di una spinta di calore elevata (tipica solo dei forni a legna) nella prima fase della cottura.

Replicarla a casa è complesso, soprattutto perché i forni elettrici di casa non raggiungono le temperature dei forni a legna.

Nonostante tutto ho voluto provare lo stesso, a realizzare la pizza bianca romana in casa, e questo è il risultato del mio primo esperimento.

Non sarà uguale a quella che si trova in vendita nei forni e panetterie di Roma, ma per essere la prima volta, ci siamo accontentati. Ovviamente non ne è rimasta nemmeno una briciola…

Per questo esperimento ho utilizzato, per il primo impasto, il Bimby in modalità planetaria, ed ho cotto la pizza bianca romana sulla pietra refrattaria che ho nel forno di casa.

Di ricette ne ho trovate diverse in rete, alla fine ho preso spunto da questa specifica per il Bimby, che ho riadattato per poter utilizzare il mio amato lievito madre.

Pizza Bianca Romana

pizza bianca romana

Ingredienti

50 g di olio Extravergine di Oliva

300 g di farina acqua

40 g di lievito madre

5 g di malto

400 g di farina Manitoba (+ quella necessaria per i successivi rimpasti)

1,5  cucchiaino di sale

sale grosso

Procedimento

Nel boccale sciogliere il lievito madre con il malto:  30 secondi, 37° C, velocità 4.

Aggiungere la farina, il sale: impastare 1 minuto, velocità Spiga.

A questo punto, ungere completamente  una ciotola utilizzando 1/3 dell’olio. Versarvi l’impasto (sarà molto morbido e appiccicoso) e lasciarlo lievitare per almeno 6 ore.

Riprendere l’impasto con le mani infarinate e eventualmente aggiungendo un pò di farina per poterlo lavorare.

Ripiegare i bordi dell’impasto verso il centro e aggiungere ancora una parte dell’olio.

Ripiegare nuovamente.

Lasciare lievitare per altre 3 ore.

Trascorse le ore, ripetere l’operazione di piegatura e aggiunta dell’olio e lasciare riposare ancora per 2-3 ore.

Stendere la focaccia su un foglio di carta di forno (che useremo solo per stenderla), ungerla in superficie e salare con il sale grosso.

Riscaldare la pietra refrattaria nel forno. Quando avrà raggiunto la temperatura massima, adagiare la pizza bianca romana sulla pietra e cuocere per circa 15 minuti.

Servire vuota o farcita con affettati.

pizza bianca romana

 

Share

Vellutata di carote

Share

La vellutata di carote è uno dei nostri primi piatti preferiti: cremosa, colorata e saporita, da mangiare calda nelle fredde serate Invernali o tiepida in Primavera.

La vellutata di carote è un piatto che si addice bene a tutte le stagioni!

Come ormai avrete capito, sono una grande amante delle vellutate, da quella classica di zucchine a quella particolare di topinambur, non poteva mancare una citazione alla vellutata di carote.

Che sia Primavera o Inverno, quando vogliamo concederci una cena leggera e salutare, che piace a tutta la famiglia, ci cuciniamo questa vellutata di carote.

Così per riprenderci un pò dalle abbuffate (più che altro di cioccolata) di Pasqua e Pasquetta abbiamo inserito nel nostro menù di questa settimana, almeno (perché io in realtà la mangerei anche tutti i giorni) un pasto a base di vellutata di carote.

vellutata di carote

Facile e veloce da preparare, oltre alle carote può essere arricchita con vari ingredienti; io ad esempio aggiungo in cottura sempre una manciata di fiocchi d’avena, che conferiscono sapore ed un pizzico di croccantezza.

Vellutata di carote

Ingredienti

450 g di carote

2 patate medie

1/2 cipolla

500 g di acqua

1 cucchiaio di dado vegetale fatto in casa

50 g di fiocchi d’avena

 

Procedimento con il Bimby

Pulire e lavare le carote, pelare le patate e sbucciare la cipolla.

Tagliare le verdure a tocchetti ed inserirle nel boccale. Frullare 10 sec a velocità 4.

Aggiungere l’acqua ed il dado vegetale.

Cuocere a 100°C per 25 minuti, velocità 4.

10 minuti prima del termine, aggiungere i fiocchi d’avena.

A cottura ultimata frullare a velocità 8 per circa 40 secondi.

Pulire e lavare le carote, pelare le patate e sbucciare la cipolla.

Servire accompagnata da crostini di pane e erba cipollina.

Procedimento in pentola a pressione

Pulire e lavare le carote, pelare le patate e sbucciare la cipolla.

Tagliare le verdure a tocchetti ed inserirle nella pentola.

Aggiungere l’acqua ed il dado vegetale e i fiocchi d’avena.

Cuocere per circa 15 minuti dal fischio.

Frullare con un frullatore ad immersione.

Servire accompagnata da crostini di pane e erba cipollina.

vellutata di carote

Share

Saccottini al cioccolato Bimby

Share

I Saccottini al cioccolato Bimby, ovvero una di quelle ricette che io chiamo: Detto-Fatto!

Solo qualche giorno fa, infatti, ho visto circolare sul web questa ricetta dei saccottini al cioccolato Bimby e da allora è diventata un’ossessione!!

Non vedevo l’ora di arrivare al weekend per prepararli per la colazione delle mie figlie, ghiottissime di tutto ciò che contiene cioccolato (in tutte le forme e dimensioni!).

Così questo fine settimana, approfittando di due giornate di pioggia e freddo continue, ho preparato questi golosissimi saccottini al cioccolato Bimby con lievito madre.

saccottini al cioccolato bimby

Continue Reading →

Share

Torta noci e caffè Bimby

Share

Il nostro Buongiorno oggi arriva con la Torta noci e caffè Bimby. E sarà sicuramente un dolce inizio di giornata!

Nella Torta noci e caffè Bimby troviamo tutta l’energia del caffè unita alla golosità del cacao, e alla ricchezza delle noci. Un trittico di tutto rispetto, per un dolce da colazione o merenda dalla bontà indiscussa.

Questa torta noci e caffè Bimby, senza burro, dal cuore soffice e dal sapore deciso è semplicissima da preparare anche se necessita di una cottura leggermente più prolungata delle altre torte.

Adatta sia per colazione che per merenda, la torta noci e caffè Bimby può anche essere da offerta insieme ad una bevanda calda come tè o tisane durante un pomeriggio con le amiche.

E se volete renderla anche più golosa, aggiungete una pallina di gelato alla vaniglia oppure una spruzzata di panna montata! Il successo è garantito!

torta noci e caffè Bimby

 

Torta noci e caffè Bimby

Ingredienti

20 noci

3 cucchiai di cacao amaro in polvere

20 g di caffè solubile

1/2 cucchiaio di cannella 

100 g di farina 0

70 g d farina di riso

200 g di olio di semi

200 g di zucchero di canna

4 uova

1 bustina di lievito per dolci

torta noci e caffè Bimby

Procedimento

Nel boccale del Bimby, polverizzare lo zucchero di canna con la cannella e le noci per 10 secondi, velocità 7.

Togliere e tenere da parte.

Inserire la farfalla nel boccale pulito e montare gli albumi a neve, 4 minuti a 37°C,  velocità 4.

Togliere e tenere da parte.

Inserire nel boccale il composto di zucchero e noci, i tuorli delle uova, la farina e l’olio, mescolare 1 minuto velocità 4.

Aggiungere gli albumi montati a neve ed amalgamare 1 minuto velocità 4.

Gli ultimi 15 secondi aggiungere il lievito per dolci.

Rivestire una tortiera con carta da forno.

versare il composto nella tortiera.

Cuocere a 175°C per circa 55 minuti.

Effettuare la prova stecchino, prima di togliere dal forno.

Lasciar raffreddare e poi togliere dalla tortiera.

Servire con zucchero a velo o accompagnata con gelato o panna montata.

 

Share