Archive for aperitivo

Paté di olive nere

Share

Se volete una salsina pronta in 5 minuti, saporita e versatile il paté di olive nere fa al caso vostro.

Io lo preparo spesso (e in quantità abbondanti) in modo da averlo sempre pronto per una cena all’ultimo minuto o per preparare un antipasto al volo.

IMG_4817

Il paté di olive, così come il paté di pomodorini secchi, di cui abbiamo già parlato qui, infatti, è una salsa versatile che può essere utilizzata per diverse ricette; dall’antipasto al contorno.

In assoluto l’abbinamento che preferisco è tra il paté di olive nere e la pasta sfoglia; con questi due soli ingredienti si possono creare dei rustici o delle torte salate deliziosi, come ad esempio le girelle di sfoglia di cui vi ho parlato, qui.

IMG_4830Ma il paté di olive nere, può anche essere utilizzato per esaltare un piatto di pasta; io ad esempio, lo utilizzo, soprattutto in questo periodo, per preparare le “paste fredde”: basta aggiungere un po’ di paté di olive nere e olio d’oliva una volta scolata la pasta, e poi guarnire con gli altri ingredienti a piacimento. Sentirete che sapore!!!

Senza tralasciare il fatto che, oltre ad essere esageratemente buono, il paté di olive nere si prepara in soli 5 minuti e non richiede cottura: ottimo quindi, per preparare antipasti al volo in caso di cene improvvisate.

Il mio consiglio? Tenete sempre in casa un barattolo di olive nere denocciolate e in caso di arrivo di ospiti inaspettati, stupiteli con una fantastica girella di sfoglia al paté di olive nere!!

IMG_5069

Paté di olive nere

Ingredienti (per 1 vasetto)

200 gr di olive nere denocciolate

olio EVO (q.b.)

sale

origano (1 pizzico)

aglio (a piacimento)

L’aglio è facoltativo, dipende dai vostri gusti. Io non lo metto, perché non ci piace particolarmente, ma se amate questo ingrediente, utilizzatelo: il vostro paté di olive nere diventerà irresistibile!

Procedimento

Mettete tutti  gli ingredienti (tranne l’olio) in un boccale adatto al frullatore ad immersione, oppure nel boccale  del Bimby.

Frullate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Se avete il Bimby frullate 20 sec, vel 4.

Versate il paté di olive nere in un vasetto con chiusura ermetica e coprite con l’olio EVO.

IMG_4819

Conservazione

Si conserva in frigorifero, chiuso, per alcune settimane.

Share

Girelle di sfoglia

Share

Le girelle di sfoglia sono degli antipasti molto scenografici, facilissimi da preparare, velocissimi da cuocere e molto personalizzabili.

Le girelle di sfoglia rappresentano un’alternativa elegante alla classica torta salata e si adattano molto bene ad essere servite come antipasto, per un buffet o per un finger food party.

IMG_5064

Ho letto la ricetta delle girelle di sfoglia sui rispettivi blog di due grandi “amiche di ricette” : le ricette di Mamma Gy e Lucia e i suoi pasticci, e me ne sono subito innamorata.

Così ho deciso di provarci anche io; vado pazza per le torte salate e mi diverto a giocare con forme e ripieni. Avevo già sperimentato la versione mini delle girelle di sfoglia (la ricetta qui) da servire come antipasto, ma questa variante è sicuramente molto più elegante e spettacolare.

Oggi l’ho preparata in due gusti: classica, con prosciutto cotto e philadelphia e ghiotta, con paté di olive nere, fatto in casa, e philadelphia.

Ottime tutte e due!!!

IMG_5066

IMG_5069









Girelle di sfoglia

Ingredienti (per 2 maxi girelle di sfoglia)

2 rotoli di pasta sfoglia pronta rettangolare (o rotonda). Io ho utilizzato la rotonda

1 panetto di Philadelphia

2 fette di prosciutto cotto

5 cucchiai abbondanti di paté di olive nere (noi lo facciamo in casa, ma potete utilizzare anche quello acquistato se non avete tempo di prepararlo)

semi di papavero per guarnire

Preparazione

Eseguite le seguenti operazioni per entrambe le girelle di sfoglia.

Se avete la sfoglia rettangolare, tagliatela in 4 striscioline uguali e lasciatene un pezzetto per la guarnizione.

Se avete la sfoglia circolare, riducetela a forma rettangolare e lasciate gli avanzi per guarnizione.

Spalmate su due delle 4 strisce il philadelphia.

Sulle restanti 2 strisce adagiate il prosciutto cotto, per la girella classica,

IMG_5048o spalmate il paté d’olive per la girella golosa.

IMG_5052

Chiudete le strisce ben bene in modo che il ripieno non esca durante la cottura.

Arrotolate le strisce, alternandole in base al ripieno.

Con gli avanzi della pasta sfoglia formate delle piccole rosolino da usare come decorazione.

Decorate con semi di papavero.

IMG_5050

IMG_5055

 

 

 

 

 

 

 

 

Cuocete in forno caldo a 180 °c per 10-15 minuti.

IMG_5056

 

Servite tiepida.

IMG_5059

 

 

 

 

Share

Focaccia pugliese con lievito madre

Share

E’ Domenica sera e, per di più, piove! Per consolarmi mi voglio (e vi voglio)  proiettare già verso il prossimo week-end (con un giorno in più; finalmente!!) con questa ricetta della focaccia pugliese con il lievito madre; da preparare per la gita fuori porta del Primo Maggio…Sempre che il tempo ci assista.

Ormai ci conoscete; adoriamo la pizza e le focacce in tutti i gusti e versioni possibili, ma deve essere preparata rigorosamente con il lievito madre!

focaccia pugliese-impasto

La focaccia pugliese è adatta ad essere mangiata da sola o come accompagnamento per salumi e formaggi, ma anche servita insieme ad un buon aperitivo. E’ una focaccia morbida, grazie alla presenza delle patate nell’impasto, e rimane morbida anche il giorno successivo alla cottura: ottima, quindi, per i pic-nic!!!

In questo impasto della focaccia pugliese abbiamo utilizzato due tipi di farina: la farina 0 e la farina 1, (che è una farina meno raffinata della 0, con un più alto valore di crusca), per dare alla nostra focaccia pugliese un sapore ancora più rustico.

La preparazione della focaccia pugliese è facilissima, basta ricordarsi prima di cuocere le patate al vapore, però!!! La riuscita è spettacolare!!

focaccia pugliese

Focaccia Pugliese

Ingredienti ( per 1 teglia)

200 gr di lievito madre (o 1 cubetto di lievito di birra)

300 gr di acqua naturale tiepida

250 gr di farina 0

250 gr di farina 1

150 gr di patate

30 gr di olio EVO

1 cucchiaino di miele

1 pizzico di sale

20 pomodorini pachino

origano, sale, olio EVO q.b.

Preparazione

Cuocete le patate al vapore per circa 15 minuti. Fatele raffreddare e tenetele da parte.

Schiacciate le patate o passatele allo schiacciapatate.

Sciogliete il lievito madre nell’acqua tiepida ed il miele.

Aggiungete le farine mescolate, le patate schiacciate, l’olio e il sale.

Impastate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Coprite l’impasto con un canovaccio e lasciatelo riposare in luogo caldo per almeno 12 ore.

Prima di riprendere l’impasto, tagliate i pomodorini a metà e metteteli in infusione con l’olio di oliva, l’origano e il sale.

Al termine della lievitazione, stendete l’impasto con le mani su una placca da forno ben oleata.

Adagiatevi sopra i pomodorini e premeteli bene l’impasto. Aggiungete anche tutto il liquido di infusione dei pomodorini.

IMG_4849

Cuocete in forno caldo ventilato per circa 20 min a 180°C.

Sfornate e tagliate la focaccia pugliese  a quadratini.

Servite subito.


Se invece volete conservare la focaccia pugliese per il giorno successivo, lasciatela prima raffreddare su una griglia in modo da far espellere tutta l’umidità.

Una volta raffreddata, avvolgete la focaccia pugliese in un foglio di carta gialla e successivamente in un foglio di alluminio per alimenti.

Share

Muffin pizza

Share

“Muffin pizza”, direte voi? L’abbinamento dei termini potrebbe sembrare alquanto strano, e verrebbe da aggiungere “o sono Muffin o è pizza!”.

E invece no. In questa ricetta ho voluto unire il gusto inconfondibile e la bontà unica della pizza Italiana, con la forma pratica e altrettanto unica, dei classici Muffin Americani.

I Muffin pizza, infatti sono dei mini calzoncini ripieni di pomodoro e formaggio cucinati nei classici pirottini per Muffin.

Ho sperimentato questa soluzione, ispirata ad una ricetta che ho trovato su GialloZafferano, perché volevo trovare un modo diverso di servire la pizza, durante le cene con gli amici o per le merende dei bambini.

Questi muffin pizza non necessitano di riposo per la lievitazione, poiché sono preparati utilizzando il lievito secco attivo. Eliminando il tempo di lievitazione, quindi, i muffin pizza possono essere preparati  all’ultimo minuto in caso di una cena improvvisata!!

IMG_4766

Il formato monoporzione dei pirottini permette una maggiore praticità nella gestione, così da rendere la pizza ottima da servire anche come antipasto durante un buffet, una merenda  o un finger food party.

Inoltre con i muffin pizza ci possiamo sbizzarrire con i gusti fino a preparare uno diverso dall’altro, per un sapore unico ad ogni assaggio.

Così, per non mettere limiti alla vostra fantasia, vi descrivo solo la mia rivisitazione della ricetta base dei muffin pizza; arricchiteli voi a vostro piacimento e sperimentate nuovi sapori!!!

Muffin pizza

Ingredienti (per circa 16 muffin)

Per la pasta

500 gr di farina integrale

300 gr di acqua tiepida

30 gr di olio di oliva

1 bustina di lievito secco attivo

sale q.b.

1 pizzico di zucchero

Per il condimento

Polpa di pomodoro

Origano essiccato

Formaggio asiago (o provola o mozzarella)

capperi (a piacere)

olio d’oliva q.b.

 

Preparazione

Preparate l’impasto come un classico impasto per la pizza, unendo il lievito secco alla farina e impastando, aggiungendo l’acqua e l’olio poco alla volta, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Dividete l’impasto in 15 parti uguali e formate delle palline.

Dividete ogni pallina nuovamente in due parti.

Schiacciate con le mani la prima parte della pallina e ponetela in un pirottino per Muffin.

A parte , in un recipiente mescolate il pomodoro con il sale, l’olio d’oliva e l’origano.

Tagliate il formaggio a tocchetti.

Disponete su ogni pirottino un cucchiaio di pomodoro, un tocchetto di formaggio e un cappero a piacere.

Chiudete con la restante parte di pasta.

Cuocete in forno caldo a 180°C per circa 20 min.

Servite caldi.

 

Share

Limonata

Share

Prime giornate di sole, prime giornate fuori casa e merende all’aria aperta:  cosa c’è di meglio per rinfrescarsi di una bella limonata fresca? Una buona limonata fresca con limoni bio, 100% home made!
La limonata è un must delle nostre giornate primaverili-estiv; che le passiamo al parco, alla spiaggia o semplicemente in giardino a sistemare le piantine del nostro orto, per dissetarci non può mancare un bel bicchiere della nostra limonata.
Solo zucchero di canna, limoni del nostro limone e acqua naturale. E quando fa ancora più caldo basta aggiungere dei cubetti di ghiaccio e la bibita e’ servita!
Si prepara in due minuti (cronometrati!) e non richiede cottura.

Come tutte le bevande alla frutta, è consigliabile consumarla subito, appena preparata; ma, con qualche accorgimento, è possibile anche prepararla in anticipo e gustarla, poi al momento opportuno. Il consiglio è quello di conservarla in un thermos per bevande fredde, in modo da mantenerne  la temperatura e le proprietà nutritive, senza deteriorarne il sapore. Al momento di consumarla agitate ripetutamente il termos in modo che la bevanda si amalgami nuovamente.

limonata

La ricetta originale l’ho trovata sul libro base del Bimby; io ho fatto qualche piccola modifica sostituendo lo zucchero a velo con zucchero di canna. Il risultato è leggermente più scuro nel colore  (a causa della presenza dello zucchero di canna), ma il sapore è identico!

La preparazione è veramente semplice, anche senza Bimby; basta un frullatore potente e un colino per filtrare la preparazione.

Limonata

Ingredienti

2 limoni bio

100 gr di zucchero di canna

600 gr di acqua.

Procedimento

Mettete lo zucchero di canna in un contenitore adatto al frullatore (o nel boccale del Bimby). Tritate lo zucchero fino a farlo diventare a velo. Aggiungete i limoni tagliati a quarti.

Frullate il tutto per alcuni secondi.

Aggiungete l’acqua e mescolate per amalgamare.

Con un colino a maglie fitte, filtrate il liquido e versatelo in una brocca o nel thermos.

Aggiungete a piacere dei cubetti di ghiaccio.

 

Il tocco in più

Per una bevanda ancora più rinfrescante aggiungete qualche fogliolina di menta piperita al momento di servire.

Share