Ragù di carne

Share

Oggi ripropongo un classico della Cucina Italiana: il ragù di carne o “salsa di carne” come la chiamavo da piccola.

 

La stagione non è proprio di quelle più indicate per lasciare ore e ore il ragù di carne a bollire, ma siccome qui il tempo è molto ballerino e fa sempre fresco, questo weekend ho deciso di concedermi comunque una ricetta con cottura lenta, come la faceva la mia nonna (e il mio babbo ora).

Senza contare che poi, questo fine settimana ci sarà anche l’attesissima festa fine scuola e con la modalità “Porta e condividi” a me sono toccate le lasagne. Quindi ragù di carne sarebbe stato obbligatorio anche con il sole.

E visto che mi sono decisa a prepararlo, e dato che è una ricetta che non si può cucinare tutti i giorni, ho optato per la dose maxi!

Solamente dopo aver fatto la spesa mi sono accorta che mi mancava una cosa fondamentale: la pentola di dimensione giusta per una maxi dose!

ragù di carne

Così mi sono messa a cercare sul web e girando e rigirando sono approdata sul portale nandida.com, un sito di e-commerce fantastico. Non solo per la cucina, ma per tutta la casa e per il corpo. Ovviamente io mi sono catapultata subito nel reparto cucina dove mi sono perdutamente innamorata di queste fantastiche Pentole Agnelli. Belle, professionali e soprattutto a prezzi scontati.

Diciamo che l’occasione era giusta per farsi un bel regalo. Potevo mica rinunciare a cucinare la mia maxi dose di ragù di carne!

E poi il ragù di carne è un’altra di quelle ricette che mi ricorda tanto la mia infanzia, e non solo perché, in pratica, da piccola mangiavo quasi ed esclusivamente quello (anche sul pane..), ma anche perché mi ricorda un aneddoto della mia vita.

Tutte le volte che cucino il ragù di carne ci ripenso e sorrido.

Da piccola ho sempre chiamato (e sentito chiamare) questo sugo con il nome “salsa di carne“, e pensate che la prima volta che ho scoperto che il sugo che adoravo tanto si chiamava (invece) ragù di carne è stato alle elementari, in vacanza in montagna con i miei genitori.

Per una settimana intera ho ordinato al ristorante gnocchi al pomodoro, perché leggevo nel menù bambini “gnocchi al pomodoro/ragù di carne” e non sapendo cosa fosse il ragù, non mi azzardavo.

Quando alla fine vidi arrivare un  piatto fumante di gnocchi con una succulenta “salsa di carne”, dopo che era stato ordinati come gnocchi al ragù di carne, sgranai gli occhi dell’incredulità!

ragù di carne

La mia espressione di quel giorno credo sia nella rimasta  nella storia e anche oggi tutte le volte che preparo un ragù di carne, sorrido.

Così anche oggi preparandolo nuovamente, nelle mie nuove  e bellissime Pentole  Agnelli, mi è tornato in mente questo aneddoto che non potevo non raccontarvi.

Ragù di carne

Ingredienti

500 g di macinato magro di manzo

400 g di macinato di suino

3 carote

3 coste di sedano

1 cipolla

1 l di passata di pomodoro

1 bicchiere di vino rosso

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

1 cucchiaino di salsa Worcester

olio extravergine di oliva q.b.

sale q.b.

Procedimento

Preparare un battuto con carote, cipolla e sedano.

Soffriggere il battuto in poco olio per qualche minuto.

Aggiungere le carni macinate e cuocere lentamente per circa 10 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Salare leggermente e sfumare con il vino rosso.

Infine aggiungere la passata di pomodoro, il concentrato e la salsa worcester.

Salare nuovamente a piacimento e lasciar cuocere a fuoco lento per un paio d’ore.

ragù di carne

 

 

About me
CeciliaMazzei

Cecilia, bis-mamma, impiegata, appassionata di Cucina. Amo cucinare per gli altri e raccontare i miei esperimenti sul blog. Molte delle mie ricette sono realizzate in collaborazione con le mie figlie, alle quali spero di riuscire a tramandare un pò della mia passione per le cose buone, fatte in casa!

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *