La panzanella minimal

Share

È arrivata l’Estate e questo in casa nostra vuol dire anche Panzanella tutti i giorni (o quasi)!

Grazie al Calendario del Cibo Italiano di Aifb che oggi festeggia appunto la GN della Panzanella e a Marina Riccitelli che ne fa da Ambasciatrice, ho avuto l’occasione di ricavare uno spazio dedicato a questo piatto (che adoro) anche sul mio blog.

In effetti,non so per quale motivo,  non  avevo ancora pensato a dedicare un articolo a questa pietanza, che conosco fino da quando ero da piccola.

Per me la Panzanella ha sempre significato l’arrivo dell’estate, la fine della scuola e le vacanze in campeggio. Ecco perché mi piace così tanto!!

Semplice da preparare, profumata, colorata e freschissima è anche un ottimo piatto unico che si può consumare anche in spiaggia.

panzanella

Si prepara senza cottura e la sua base povera costituita da pane raffermo bagnato la rende anche molto dissetante.

La Panzanella è un piatto che deriva dal più classico e conosciuto pane e pomodoro e più o meno le origini sono le stesse, come i due ingredienti principali.

Nella Panzanella infatti non devono mai mancare pomodori freschi in abbondanza, ma anche cetrioli e tonno. Alcuni la arricchiscono anche con altri ingredienti come per esempio uova sode o olive, ma a noi piace nella versione “minimal”.

Quello che non deve assolutamente mancare è la cipolla cruda da aggiungere prima di consumare il piatto e un bel giro d’olio extravergine di oliva (di quello buono); qualche foglia di basilico e il piatto è pronto.

panzanella

Panzanella minimal

Ingredienti

Pane raffermo

Tonno in scatola

Pomodori freschi

Cetrioli

Cipolla fresca

sale q.b.

Olio extravergine d’oliva q.b.

Basilico

Ho volutamente tralasciato di indicare le quantità degli ingredienti, perché questa è una delle ricette, che secondo me, non necessita di dosi particolari.

La volete più ricca? Meno pane e più condimento. La volete più ricca di pomodori? Aggiungetene a volontà.

Noi ci basiamo molto sulla fame del momento. e quando si parla di panzanella, la fame è sempre tanta.

Procedimento

Mettete il pane a bagno in una ciotola con dell’acqua fredda, per almeno un paio d’ore. (Io lo metto il pomeriggio, per la sera).

Al momento di preparare la panzanella, strizzate bene il pane e ponetelo in un’altra ciotola senza l’acqua, sminuzzandolo bene con le mani.

Aggiungete i pomodori a pezzetti, il tonno e i cetrioli.

Condite con olio e sale.

Aggiungete infine il basilico e la cipolla.

Lasciate riposare circa 20 minuti prima di servire, in modo che i vari ingredienti si amalgamino bene.

DSC_0020

 

 

About me
CeciliaMazzei

Cecilia, bis-mamma, impiegata, appassionata di Cucina. Amo cucinare per gli altri e raccontare i miei esperimenti sul blog. Molte delle mie ricette sono realizzate in collaborazione con le mie figlie, alle quali spero di riuscire a tramandare un pò della mia passione per le cose buone, fatte in casa!

Share

Comments

  1. Ecco vedi tu hai usato i cetrioli… io invece li ho ommessi, ma credo che proverò a breve, anzi brevissimo, questa tua versione… complimenti davvero!!! Alla prossima Marianna.

    • Ciao Marianna. Si nella panzanella uso spesso i cetrioli, anche se ho difficoltà poi a digerirli. Però si trovano in commercio anche delle piante aromatiche (La Pimpinella) con le foglie dal sapore di cetriolo, che rendono altrettanto profumato il piatto ma sono ovviamente più digeribili. Provala poi fammi sapere. A presto

    • Ciao Francesca. Ho soprannominato questa versione della panzanella “minimal” perché ho messo veramente pochi ingredienti. A noi piace in effetti così, molto semplice. L’importante è che gli ingredienti siano buoni!!! A presto Cecilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *