Farfalle di pasta fresca zucchine e crema di pecorino

Share

Le farfalle di pasta fresca zucchine e crema di pecorino sono il mio omaggio alla Giornata Nazionale delle zucchine secondo il Calendario del Cibo Italiano e di cui Camilla Assandri è Ambasciatrice.

La zucchina, diciamocelo pure, è un must della stagione estiva e chi ha la fortuna di avere un orto e di coltivarne qualche pianta, sa benissimo che quando cominciano a maturare lo fanno tutte insieme. Così ti ritrovi, nel giro di pochi giorni, ad avere il frigo invaso da zucchine!!

Anche noi quest’anno abbiamo avuto l’idea di provare a coltivarne alcune piante nel nostro orticello e da qualche settimana hanno cominciato a produrre zucchine in maniera spropositata…forse a fine estate non le potrò più nemmeno vedere.

Ma per adesso, considerando che è anche la mia verdura preferita, e che la aspetto per tutto l’inverno, mi diletto nel cucinarla in mille più uno modi!

Oggi per festeggiare la GN dedicata alla zucchina ho voluto proporre questo primo piatto semplice ma molto saporito con farfalle di pasta fresca zucchine e crema di pecorino.

pasta fresca zucchine

A mio avviso, la pasta fresca, anche un pò rustica, perché l’ho preparata con semola e farina di tipo 1, si sposa benissimo con il sapore e la consistenza della zucchina, leggermente trifolata in poco olio e cipolla.

La crema di pecorino, infine arricchisce il piatto contrastando il dolce della zucchina.

Farfalle di pasta fresca zucchine e crema di pecorino

Ingredienti

Per la pasta

250 g di farina di semola di grano duro rimacinata

250 g di farina di grano tenero tipo 1

300 g di acqua (calda)

pasta fresca zucchine

Per le zucchine

3 zucchine mature

1 scalogno o cipolla

1 cucchiaino di zafferano

1 cucchiaio di acqua.

Per la crema di pecorino

100 g di pecorino Toscano grattugiato

150 g di panna vegetale

sale e pepe q.b.

Procedimento

Per prima cosa prepariamo la pasta fresca, miscelando in una ciotola le due farine. Aggiungiamo l’acqua e impastiamo a mano velocemente per ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Lasciamo riposare per mezz’ora.

Stendiamo la pasta su una spianatoia infarinata con semola e ricaviamo con un coltello piano delle strisce di pasta che poi andremo a dividere in rettangoli.

Pizzichiamo al centro il rettangolo di pasta per dare la forma della farfalla.

 

IMG_8715_01

 

Nel frattempo, tagliate le zucchine e dadini e fatele soffriggere insieme alla cipolla in poco olio. Aggiungere lo zafferano sciolto in poca acqua e cuociamo per circa 10 minuti.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata a cui avremmo aggiunto un filo d’olio.

Questo passaggio è utile quando si cuoce la pasta fresca perché evita che le farfalle si appicchino una con l’altra durante la cottura.

Mentre cuoce la pasta scaldate in un pentolino la panna vegetale, aggiungete il pecorino grattugiato e aggiustate di sale e pepe.

Scolate la pasta e saltatela in padella con le zucchine.

Nel piatto da porzione mettere un cucchiaio di crema di pecorino sul fondo e adagiarvi sopra le farfalle.

Servire subito.

 

About me
CeciliaMazzei Cecilia, bis-mamma, impiegata, appassionata di Cucina. Amo cucinare per gli altri e raccontare i miei esperimenti sul blog. Molte delle mie ricette sono realizzate in collaborazione con le mie figlie, alle quali spero di riuscire a tramandare un pò della mia passione per le cose buone, fatte in casa!
Share

Comments

  1. Grazie mille per il tuo contributo alla Giornata Nazionale della zucchina, che mi vede ambasciatrice, nel Calendario del cibo italiano AIFB.
    Fantastiche le tue farfalle fatte in casa, complimenti! 🙂

    • Grazie Lucia. In effetti noi andiamo matti per l’abbinamento formaggio-verdure!! La crema di pecorino è molto saporita e così contrasta un pò il dolce della zucchina. Le farfalle poi sono state una scoperta. Noi amiamo la pasta corta e a me piace tirarla a mano, e i formati che posso realizzare in casa con gli strumenti comuni, sono pochi. Così invece dei soliti maltagliati o provato le farfalle. E ci sono piaciute! Ciao a presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *