Archive for Secondi piatti

Calamari al pompelmo rosa e pomodorini

Share

Questa è la Settimana degli Agrumi secondo il Calendario Italiano del Cibo di AIFB e per questa occasione mi sono preparata questi calamari al pompelmo rosa e pomodorini pachino!

In casa mia, purtroppo, figlie e marito non sono grandi amanti del pesce, quindi in genere, tocca sempre a me adattarmi a cucinare le loro ricette preferite, ad esempio il risotto alla salsiccia di qualche giorno fa (che poi in realtà è buonissimo e me lo sono divorato anche io!!!).

Oggi invece mi sono voluta concedere un piatto tutto per me, cucinandomi questi calamari al pompelmo rosa e pomodorini pachino. E me li sono anche divorati tutti da sola!!!

calamari al pompelmo rosa

Il pompelmo non è uno dei miei agrumi preferiti, ma adoro l’abbinamento tra pompelmo rosa e piatti di pesce. Infatti il pompelmo rosa regala un tocco fresco e quel pizzico di asprezza, che smorza il dolce dei calamari e per di più conferisce al piatto un colorito rosato molto piacevole.

Questa ricetta di calamari al pompelmo e pomodorini pachino, si prepara velocemente ed è buono sia come secondo piatto, sia come condimento per la pasta!

Calamari al pompelmo rosa e pomodorini

Ingredienti

40o gr di calamari puliti 

15 pomodorini pachino

1 porro

pompelmo rosa (il succo)

1/2 cucchiaino di dado vegetale home made

olio d’oliva

farina q.b.

Per i calamari è possibile utilizzare sia quelli freschi, sia quelli congelati.

Procedimento

Sciacquare i calamari sotto l’acqua fresca corrente. Asciugarli e tagliarli a tocchetti.

Passarli velocemente nella farina.

In una pentola antiaderente, scaldare poco olio e aggiungere il porro tagliato a listarelle sottili e i pomodorini pachino tagliati a metà.

A metà cottura aggiungere i calamari ed il dado vegetale. Se i calamari si dovessero asciugare troppo, aggiungere anche mezzo bicchiere di acqua tiepida.

Coprire e cuocere a fuoco lento per una decina di minuti.

Sfumare con il succo di pompelmo rosa e continuare la cottura per un paio di minuti.

Servire caldi come secondo piatto o utilizzare come condimento per la pasta.

calamari al pompelmo rosa

 

Share

Polpette di patate della Nonna

Share

Oggi ricorre la Giornata Nazionale delle Polpette nel Calendario Italiano del Cibo e a supporto dell’Ambasciatrice Elena Castiglione  vorrei dare il mio contributo con la ricetta delle polpette di patate.

Il Calendario Italiano del Cibo è un progetto dell’AIFB (Associazione Italiana Food Blogger) di rilevanza Nazionale, secondo il quale, in ogni giorno dell’anno, si festeggia una specialità gastronomica della nostra terra, raccontando ricette, ricordi e usanze tramandate di generazione in generazione.

Oggi, 8 Gennaio, è la Giornata Nazionale delle polpette, siano esse di carne, di verdure o di pesce. Io ho scelto di festeggiare questa giornata con le mie polpette di patate; una ricetta a cui tengo moltissimo.

Le polpette di patate, infatti, mi ricordano le mie vacanze da bambina che trascorrevo quasi sempre da mia nonna. E lei, regolarmente, mi preparava queste polpette di patate, che io puntualmente divoravo appena cotte, senza nemmeno aspettare che le mettesse in tavola!!

polpette di patate

Ora io le preparo spesso per le mie bambine, che, come me, le adorano!

Le polpette di patate, inoltre, sono molto versatili, possono essere servite, nella loro versione più piccola, come antipasto in una cena informale, fanno la loro superba figura sul buffet di un finger food party, oppure possono costituire un secondo piatto completo.

E se ne avanza qualcuna (dico se, perché da noi non capita quasi mai!!), possono essere servite anche il giorno successivo alla preparazione, accompagnate con una salsa di pomodorini freschi, aglio e basilico: da veri intenditori!!

La versione originale prevede che le polpette di patate siano fritte, ma vorrei sfatare questo mito della polpetta fritta, assicurandovi che cotte in forno, come quelle che vi propongo qui, sono altrettanto buone. Anzi, a mio parere , sono ancora migliori!!

Polpette di patate della Nonna

Ingredienti (per 4 persone)

4  Uova
7  Patate Grandi
8 cucchiai formaggio parmigiano o grana grattugiato
2  fette spesse di Prosciutto Cotto tagliate a dadini (circa 100 gr in tutto)
Prezzemolo q.b.
sale q.b.
pan grattato per la panatura.

Procedimento

Tagliate le patate a fettine sottili e cuocetele al vapore (oppure in pentola a pressione).

Tritate il prosciutto cotto e il prezzemolo.

In una ciotola, schiacciate le patate con l’aiuto di una forchetta, unite le uova, il prosciutto, il prezzemolo tritato e il sale. Amalgamate il tutto.

Formate delle polpette e passatele nel pan grattato.

polpette di patate

Cuocetele in forno caldo per circa 15-20 minuti.

Se preferite la versione fritta, a questo passaggio, friggetele in abbondante olio di semi caldo.

Accompagnatele con verdure crude in pinzimonio.

polpette di patate


 

Se volete conoscere tutte le specialità gastronomiche festeggiate secondo il Calendario Italiano del Cibo, potete consultare il Calendario interattivo sul sito AIFB; per ogni giorno tante ricette, racconti e cenni storici sui piatti della nostra tradizione culinaria.


 

Share

Hamburger di soia alle verdure

Share

Per la serie: “Tutti pazzi per gli Hamburger“, oggi abbiamo preparato gli hamburger di soia alle verdure.

Gli hamburger di soia alle verdure, insieme agli hamburger di quinoa alle verdure  e quelli di quinoa e lenticchie, sono una valida alternativa ai classici hamburger di carne e possono essere mangiati anche più volte la settimana!

Facili e veloci da preparare (si preparano in 10 minuti!), gli hamburger di soia alle verdure rappresentano anche un ottima maniera per far mangiare le verdure ai bambini .

Ma non fate come me; stavolta ho lasciato le verdure a pezzi troppo grandi e così le mie bambine si sono accorte della presenza di “cose verdi” e “cose arancioni” nell’impasto degli hamburger e si sono insospettite…

Hamburger di soia alle verdure

Ingredienti

60 gr di soia a fiocchi

2 carote, sedano cipolla (o altre verdure a piacere)

2 uova

sale, pepe a piacere

Procedimento

Per questi hamburger di soia alle verdure ho utilizzato la soia a fiocchi, che si trova comunemente in commercio nei negozi biologici e nei grandi supermercati.

Prima di essere utilizzata la soia a fiocchi deve essere idratata, lasciandola cuocere in acqua bollente per 10 minuti. Una volta cotta, va scolata e strizzata bene; dopodiché può essere utilizzata per qualsiasi preparazione.

Scottate le verdure in acqua calda per qualche minuto, poi tagliatale a dadini piccoli.
Per meglio “confondere le idee” consiglio di frullare le verdure nel mixer.

Amalgamate le verdure con la soia idratata e le uova. Unite sale e pepe e mescolate bene.

Scaldate un po’ d’olio in una padella antiaderente.

Versatevi un cucchiaio di composto e cuocete 5 minuti per lato, fino a che gli hamburger di soia alle verdure non sono dorati.

Potete servire abbinati a verdure lesse o nella versione fast-food, all’interno del classico panino per hamburger, aggiungendo insalata pomodoro e un filo di maionese.

 

Share

Arista in crosta paninara

Share

Stanchi dei soliti piatti per il pranzo della Domenica? Con questa variante paninara dell’arista in crosta potrete portare in tavola un classico in una veste più informale, simpatica e di grande effetto.

Ho visto questa presentazione dell’arista in crosta sul banco del mio macellaio di fiducia, ieri mentre facevo la spesa e mi ha subito colpito. È un modo diverso, semplice e allo stesso tempo elegante di presentare un classico della tradizione.

Ed è anche molto veloce da realizzare e cuocere e pratico da servire.

arista in crosta paninara-presentazone

Questa versione, che ho soprannominata “paninara”, dell’arista in crosta, è ottima anche per una cena informale tra amici, perché grazie alla presentazione in stile panino è adatta anche ad essere mangiata in piedi.

L’unico accorgimento: deve essere  ben calda!!

Se la abbinate a patate al forno e verdura cotta di stagione, invece, diventa un ottimo piatto per il pranzo della Domenica!

Arista in crosta

Ingredienti  (x 4 panini)

4 fette di arista  (altezza 1 dito)

8 fette di pane casalingo integrale

8 fette di pancetta

sale, pepe, rosmarino, olio d’oliva q.b.

Procedimento

Racchiudete ogni fetta di arista tra due fette di pane, salate e pepate.

Appoggiate una fetta di pancetta all’esterno di ogni fetta di pane.

Avvolgete il panino con lo spago e chiudete bene, in modo che il panino non si sfaccia in cottura.

Adagiate i panini su una placca da forno.

Se volete aggiungete anche un rametto di rosmarino.

Irrorate con olio d’oliva.

Cuocete in forno caldo ventilato a 180°C per circa 15 minuti.

Servite l’arista in crosta ben calda.

arista in crosta-presentazione

Share

Hamburger di quinoa e lenticchie

Share

Per la serie “a volte ritornano” vi voglio presentare oggi questa facilissima ricetta degli hamburger di quinoa e lenticchie.
Simili agli hamburger di quinoa e verdure, di cui vi avevo già parlato in un post precedente, questa ricetta degli hamburger di quinoa e lenticchie è ancora più semplice e con un maggior contenuto proteico (che non guasta mai).

Rispetto alla ricetta precedente, questi hamburger di quinoa e lenticchie si cuociono in padella e non in forno, che, visto che fa ancora molto caldo, mi sembra un dato positivo !!

La cottura è semplicissima: io ho messo pari peso di quinoa e lenticchie e stesso peso d’acqua direttamente in pentola a pressione e cotto per 5 minuti.

Poi, avevo delle verdure lesse avanzate dalla sera prima e le ho unite al composto durante la preparazione degli hamburger .

hamburger di quinoa e lenticchie

Risultato? Cena “sana” pronta a tempo di record, bambini soddisfatti (la versione hamburger e’ sempre gradita, qualsiasi sia il contenuto….), mamma serena.. E ho addirittura terminato tutte le verdure avanzate!!!

Convinte?

Andiamo a vedere come si preparano questi facilissimi hamburger di quinoa e lenticchie .

Hamburger di Quinoa e lenticchie

Ingredienti

100 gr di quinoa
100 gr di lenticchie piccole
200 gr di acqua
2 cucchiai di PAn grattato
1 cucchiaino d’olio
Sale q.b.
1 patata lessa
1 carota lesse
(O altre verdure lesse a piacimento)

Procedimento

Sciacquate le lenticchie sotto l’acqua corrente fredda. (Verificate di acquistare quelle che non necessitano ammollo).
Unite la quinoa e le lenticchie nella pentola a pressione; aggiungete 200 gr d’acqua.
Lessate per 5 minuti dal fischio della pentola a pressione.
Unite le verdure lesse, il sale e frullate il tutto.
Aggiungere l’olio d’oliva ed il pangrattato.
Mescolate bene.
Prendete un po’ di composto con il cucchiaio e formate degli hamburger , schiacciandoli leggermente con il palmo della mano.

Cuocete in padella per 5 minuti.

Servite caldo o tiepidi accompagnati da insalata o altre verdure lesse!


 

Ricapitolando, questi hamburger di quinoa e lenticchie sono:

  1. Facili da preparare
  2. Senza cottura al forno
  3. Adatti per i bambini
  4. Altamente proteici
  5. Vegani
  6. Vegetariani
  7. Senza glutine
Share