Archive for Ricette vegane – Page 2

Risotto pompelmo rosa e zenzero

Share

Oggi avevo proprio voglia di un primo piatto fresco e frizzante come questo risotto pompelmo rosa e zenzero!

In molti, negli ultimi giorni, mi hanno chiesto dove utilizzare le zenzero e la mia risposta è sempre questa: dovunque vi piaccia!! Io lo uso praticamente in tutte le portate a cominciare dalla tisana della mattina (avete letto le mie bevande della salute?) passando per la torta da mangiare a merenda.

Quindi non vi stupirete di vedere comparire lo zenzero fra gli ingredienti di un risotto. E la sua presenza si sente, eccome!

Il risotto pompelmo rosa e zenzero è un primo piatto molto gustoso, bello da vedere, grazie al colorito rosa conferito dal succo di pompelmo e molto particolare nel sapore, perché arricchito dalla componente frizzante dello zenzero.

risotto pompelmo rosa e zenzero

Questo risotto pompelmo rosa e zenzero è anche molto leggero, perché preparato senza burro, né formaggio, quindi adatto anche a chi segue un regime alimentare controllato.

E per concludere,  questa ricetta del risotto pompelmo rosa e zenzero, è NATURALMENTE Vegana, perché preparata con solo ingredienti di origine vegetale comunemente presenti nelle nostre tavole e dispense.

Serve altro per convincervi a provarlo? Ah, forse si. Si prepara in 15 minuti, giusto il tempo di cottura del riso!

Risotto pompelmo rosa e zenzero

Ingredienti (x 2 persone)

200 g di riso per risotti (carnaroli)

1 porro

30 gr di zenzero fresco

1/2 pompelmo rosa (il succo)

brodo vegetale (acqua e dado vegetale fatto in casa) q. b.

olio extra vergine di oliva

In questa ricetta non aggiungo sale, perché il dado vegetale che faccio in casa è già salato.

Procedimento

In una pentola scaldate un pò d’olio di oliva e soffriggete il porro tagliato a fettine.

Saltate il riso per un paio di minuti, sfumatelo con il succo di pompelmo rosa.

Aggiungete lo zenzero tagliato a pezzettini, il brodo bollente e continuate la cottura per una decina di minuti, sempre mescolando.

Versate in una risottiera e servite tiepido!

risotto pompelmo rosa e zenzero

Share

Hamburger di quinoa e lenticchie

Share

Per la serie “a volte ritornano” vi voglio presentare oggi questa facilissima ricetta degli hamburger di quinoa e lenticchie.
Simili agli hamburger di quinoa e verdure, di cui vi avevo già parlato in un post precedente, questa ricetta degli hamburger di quinoa e lenticchie è ancora più semplice e con un maggior contenuto proteico (che non guasta mai).

Rispetto alla ricetta precedente, questi hamburger di quinoa e lenticchie si cuociono in padella e non in forno, che, visto che fa ancora molto caldo, mi sembra un dato positivo !!

La cottura è semplicissima: io ho messo pari peso di quinoa e lenticchie e stesso peso d’acqua direttamente in pentola a pressione e cotto per 5 minuti.

Poi, avevo delle verdure lesse avanzate dalla sera prima e le ho unite al composto durante la preparazione degli hamburger .

hamburger di quinoa e lenticchie

Risultato? Cena “sana” pronta a tempo di record, bambini soddisfatti (la versione hamburger e’ sempre gradita, qualsiasi sia il contenuto….), mamma serena.. E ho addirittura terminato tutte le verdure avanzate!!!

Convinte?

Andiamo a vedere come si preparano questi facilissimi hamburger di quinoa e lenticchie .

Hamburger di Quinoa e lenticchie

Ingredienti

100 gr di quinoa
100 gr di lenticchie piccole
200 gr di acqua
2 cucchiai di PAn grattato
1 cucchiaino d’olio
Sale q.b.
1 patata lessa
1 carota lesse
(O altre verdure lesse a piacimento)

Procedimento

Sciacquate le lenticchie sotto l’acqua corrente fredda. (Verificate di acquistare quelle che non necessitano ammollo).
Unite la quinoa e le lenticchie nella pentola a pressione; aggiungete 200 gr d’acqua.
Lessate per 5 minuti dal fischio della pentola a pressione.
Unite le verdure lesse, il sale e frullate il tutto.
Aggiungere l’olio d’oliva ed il pangrattato.
Mescolate bene.
Prendete un po’ di composto con il cucchiaio e formate degli hamburger , schiacciandoli leggermente con il palmo della mano.

Cuocete in padella per 5 minuti.

Servite caldo o tiepidi accompagnati da insalata o altre verdure lesse!


 

Ricapitolando, questi hamburger di quinoa e lenticchie sono:

  1. Facili da preparare
  2. Senza cottura al forno
  3. Adatti per i bambini
  4. Altamente proteici
  5. Vegani
  6. Vegetariani
  7. Senza glutine
Share

Crostatine vegan con marmellata di more

Share

Per un risveglio con tanta energia e molto gusto ci vuole qualcosa di speciale, e noi oggi ci siamo concessi delle fantastiche crostatine vegan con marmellata di more fatta in casa.
Insieme a quella di fichi, la marmellata di more è una delle mie confetture estive preferite (soprattutto se è fatta in casa), da mangiarsi addirittura al cucchiaino direttamente dal barattolo…

crostatine vegan con marmellata di more

Questa estate la mia mamma mi ha fatto il regalo di prepararmene un pò di barattoli con le more raccolte in campagna, e noi abbiamo ricambiato cucinando queste crostatine vegan con marmellata di more.



Ottime a colazione, a merenda o come spuntino, le crostatine vegan alla marmellata di more si preparano molto velocemente e sono realizzate senza burro, senza latte e senza uova.
Perfette quindi anche per chi segue un regime alimentare controllato o un’alimentazione vegana.

Noi abbiamo scelto di utilizzare questa frolla vegan invece della classica, per esaltare maggiormente il sapore della marmellata di more fatta in casa.

crostatine vegan con marmellata di moreNon avete tempo per preparare la marmellata di more in casa?

Non ci sono problemi;  potete comunque acquistarne una già pronta, in circolazione si trovano delle marmellate buone (quasi) quanto quella fatta in casa; basta utilizzare solo qualche accorgimento nella scelta della marmellata.
Io, ad esempio, in mancanza di marmellate in dispensa, scelgo quelle da acquistare in base a questi criteri:

  1. Non devono contenere pectina
  2. devono avere almeno il 60% di frutta totale su 100 gr di marmellata
  3. L’elenco ingredienti deve essere limitato

In particolare l’ultimo suggerimento è una regola che seguo per la scelta di qualsiasi prodotto che acquisto, in questo modo si possono evitare di comprare (e mangiare) prodotti contenenti una grande quantità di schifezze !!
Ma, se invece avete tempo e voglia vi consiglio di cogliere questo periodo (che è il migliore per la raccolta delle more) e organizzare una scampagnata con la vostra famiglia per andare a raccogliere more tutti insieme e poi dedicarvi alla preparazione della marmellata fatta in casa.

Potrebbe essere l’occasione per un pomeriggio diverso con i vostri bambini… (ricordatevi però che le more stanno sui rovi, quindi munitevi di scarpe chiuse, pantaloni lunghi, guanti, bastone e cestino per la raccolta e non dimenticate lo stick per le punture di insetti!!)

Bene, ora avete tutte le indicazioni per poter preparare le vostre crostatine vegan con marmellata di more, che sia fatta in casa o meno.

Crostatine vegan con marmellata di more

crostatine vegan con marmellata di more

Ingredienti

Per la frolla

50 gr di farina di farro
200 gr di farina integrale
75 gr di zucchero di canna
60 gr di olio di semi
70 gr di acqua
1 cucchiaino di lievito per dolci

Per il ripieno

Marmellata di more (o altra confettura a piacimento)

Procedimento

Miscelate le farine con il lievito e lo zucchero, unite l’olio e l’acqua e impastate. Se la frolla dovesse risultare troppo dura, aggiungete ancora un po’ d’acqua.

Dovrete ottenere una palla liscia ed omogenea.
Riponete la frolla in frigorifero e fate riposare per almeno un’ora.

Rivestite dei pirottini con la frolla fino ai bordi.
Aggiungete due cucchiai di marmellata di more in ogni pirottino.
Cuocete in forno a 160°C per circa 15 minuti.

Una volta che saranno raffreddati, togliete le crostatine vegan con marmellata di more dallo stampo e spolverizzate con zucchero a velo.

…E buona colazione…

 

 

Share

Pink Panther Vegan Smoothies

Share

Pink Panther Vegan Smoothies è il nome che abbiamo dato alla nostra ultima merenda a base di Smoothies, questa volta nella variante con latte di soia, pesche, mirtilli e gocce di cioccolato; la combinazione di questi ingredienti ci ha regalato una bevanda di colore rosa che ci ha ricordato la simpatica Pantera Rosa, a cui abbiamo dedicato questa ricetta!!
La merenda d’estate è sempre un momento di vere leccornie, fra gelati, frappè e macedonie c’è solo l’imbarazzo della scelta. Ma la merenda preferita delle mie bambine (nonchè un ottimo modo per far mangiare loro della frutta in più) è lo smoothies.
Lo smoothies è una merenda che ci mette tutti d’accordo, perché è un ottimo compromesso tra golosità, nutrimento e benessere, e prepararlo in casa è veramente facile.

vegan smoothies

E in più gli smoothies si possono preparare ad un’infinità di gusti (e di colori) utilizzando la frutta che più ci piace (o quella che abbiamo in casa). Vi avevo già presentato i nostri smoothies vegani (o per intolleranti al lattosio) nella ricetta dello smoothies al kiwi (variante più invernale), ma le varianti e le combinazioni sono moltissime: fragole, banane, ciliegie, pesche, albicocche, mirtilli, e chi più ne ha più ne metta.

Ma il divertimento più grande sta nel cercare un nome da assegnare ad ogni creazione;  con i bambini questo è il momento più esilarante, sono pieni di risorse e fantasie e ne nascono degli abbinamenti fantastici (pensate al gelato al “Puffo”!!). É così che è nato il nostro Pink Panther Vegan Smoothies!
Volete mettere quanto è più divertente dire: “Oggi per merenda ci mangiamo un bel Pink Panther Vegan Smoothies”, rispetto a “Vi preparo uno smoothies alle pesche e mirtilli”; sarei curiosa anche io di assaggiare il gusto Pink Panther!!!
Quindi, per una merenda alternativa e un momento divertente con i vostri bambini, lanciatevi nella creazione dei vostri smoothies supervitaminici, extra colorati e super golosi e giocate ad assegnare loro un nome curioso e fantasioso.

E i vostri bambini non vedranno l’ora di fare nuovamente merenda!!!

Pink Panther Vegan Smoothies

Ingredienti (per 2 smoothies)

2 o 3 pesche a pasta bianca

1 manciata di mirtilli o frutti di bosco

10 gr di sciroppo d’acero

200 ml di latte di soia

1 manciata di gocce di cioccolato fondente

Procedimento

Nel frullatore unite, le pesche sbucciate e tagliate a pezzetti, i mirtilli (ben lavati), il latte di soia e frullate alla massima velocità.

Aggiungete lo sciroppo d’acero e frullate ancora qualche secondo.

Versate il composto in due bicchieri e aggiungete le gocce di cioccolato in superficie.

A questo punto rimane la fase più divertente: l’assegnazione del nome; noi lo abbiamo chiamato Pink Panther Vegan Smoothies….

E voi che nomi avete scelto per i vostri Smoothies?

Share

Insalata estiva di cannellini

Share

Pensate che i legumi siano adatti solamente alla stagione fredda? Provate questa freschissima insalata estiva di cannellini e (forse) cambierete idea.

Almeno, io l’ho fatto! Anche io pensavo, infatti, fino a poco fa, che i legumi andassero bene per la stagione invernale e che d’estate fossero troppo pesanti; poi ho provato questa ricetta dell’insalata estiva di cannellini ed ho cambiato idea.

L’idea per questa ricetta mi è venuta in un caldo sabato mattina, costretti a rimanere a casa per svariati impegni. Per pranzo non avevo voglia di cucinare (né mangiare) carne, pesce né tantomeno la pasta, ma volevo  un piatto fresco e nutriente; così mi sono inventata questa insalata estiva di cannellini.

Pochi e semplici ingredienti, nessuna cottura e tanto nutrimento. E poi si prepara in 5 minuti.

Per questa insalata estiva di cannellini ho utilizzato i fagioli già lessati, (perché avevo poco tempo); ma se volete potete utilizzare quelli secchi, ricordandovi di tenerli almeno una notte in bagno in acqua fredda e poi lessarli per circa 40 minuti (o 15 in pentola a pressione).

Ho arricchito l’insalata aggiungendo pomodori secchi marinati (specialità della mia mamma con tanto di acciughe e capperi….woooow) e olive in salamoia, anche quelle di produzione nostra (questa è opera di mio marito, che ha la pazienza di tenere le olive in bagno per un mese e cambiare la salamoia una volta al giorno, TUTTI I GIORNi…….).

Posso quindi dire che questa insalata estiva di cannellini è una ricetta a partecipazione familiare!!!!

Ed è veramente una gran delizia!!

insalata estiva di cannelliniInsalata estiva di cannellini

Ingredienti (per 2 persone)

1 confezione di fagioli cannellini già lessati (io utilizzo i cannellini in vetro Bonduelle)

4 – 5 pomodorini secchi marinati

10 olive in salamoia intere

olio EVO

origano q.b.

sale q.b.

Procedimento

Il procedimento per questa ricetta è molto semplice, perché avevo già tutti gli ingredienti di base pronti (e fatti in casa).

Ma se volete riprodurla senza troppa fatica, in commercio al supermercato si trovano i pomodorini secchi marinati già pronti (anche nel banco della gastronomia) e lo stesso vale per le olive in salamoia.

Dopodiché il gioco è fatto…

Scolate e sciacquate abbondantemente i fagioli cannellini e versateli in una insalatiera.

Aggiungete i pomodorini secchi marinati, privati del loro olio e tagliati a tocchetti.

Aggiungete le olive in salamoia

Condite con un filo d’olio EVO e sale  e infine guarnite con dell’origano secco.

Accompagnate con una bella fetta di pane Toscano.

Il pranzo è servito!!

Che ne dite? non è stato facile?

Variante

Per una preparazione alternativa potete unire oltre ai fagioli cannellini anche una porzione di fagioli neri; si trovano secchi comunemente al super e vanno lessati almeno per 50 minuti perché sono più duri dei cannellini, ma sono buonissimi!!

Seconda variante

Se siete fortunate e avete a disposizione i fagioli bianchi secchi direttamente dall’orto potete (e dovete) utilizzare quelli, dopo averli sgranati e lessati; il tempo indicativo è sempre circa 40 minuti.

Sentirete che delicatezza…..

Share