Archive for Ricette Internazionali – Page 2

Crumble di mele

Share


In questo giovedì, che sembra un venerdì, primaverile, ma solo nel calendario, con una bambina su due con la febbre alta (giustamente sempre quando ci sono feste in giro) mi consolo con un buon crumble di mele.

Il crumble di mele è un dolce di origine americana, simile alle nostre “torte sbriciolone”, e come tutti i dolci americani, è a base di burro. Non è proprio un dolce che si può consigliare se state seguendo una dieta (magari in vista della prova costume?), ma è talmente buono che è impossibile rinunciarvi!!

E poi, visto il tempo che fa in questi giorni, non sembra neanche che si stia avvicinando l’estate. Quasi quasi ritiro fuori il pile, accendo il camino, scaldo il crumble di mele e me lo mangio seduta in poltrona, ascoltando il rumore del vento e della pioggia fuori dalla finestra.

La base del crumble di mele, sono ovviamente le mele, cotte con lo zucchero e la cannella (tanta cannella, anzi di più). Nella ricetta originale, che ho trovato su Giallo Zafferano, era previsto l’uso della farina bianca, che però ho sostituito (per alleggerire un po’ la ricetta) con la farina integrale ed ho utilizzato solo lo zucchero di canna.

La ricetta originale prevede anche delle quantità tipiche per la cottura delle mele, qui vi indico quelle che ho utilizzato, ma potete cuocerle come preferite, aumentando o diminuendo la quantità di zucchero e di cannella, in base ai vostri gusti.

Crumble di mele

Ingredienti

Per la cottura delle mele

5 mele (golden o renette)

70 gr di zucchero di canna

limone (mezzo, solo il succo)

cannella (quantità a piacere)

Per il crumble

180 gr di farina integrale

120 gr di burro

120 gr di zucchero di canna

Preparazione

Sbucciate le mele e tagliatele a tocchetti. Mettetele in una pentola capiente insieme con lo zucchero di canna, il succo del limone, la cannella e fate cuocere coperto a fuoco basso per 20 minuti.

IMG_4765In un recipiente versate la farina integrale e lo zucchero di canna e mescolate bene.

Aggiungete il burro a pezzetti e lavorate a mano, per ottenere un impasto “sbricioloso”.

crumble di mele
Riponete in frigo per circa 15 minuti.

Prendete delle pirofile, o dei recipienti monoporzione adatti ad essere passati in forno.

Adagiate uno strato di mele e coprite con uno strato di pasta.

crumble di meleCuocete in forno caldo a 180°C per circa 35/40 minuti.

Servite tiepido da solo, o accompagnato da una pallina di gelato.

crumbe di mele

Share

Muffin pizza

Share

“Muffin pizza”, direte voi? L’abbinamento dei termini potrebbe sembrare alquanto strano, e verrebbe da aggiungere “o sono Muffin o è pizza!”.

E invece no. In questa ricetta ho voluto unire il gusto inconfondibile e la bontà unica della pizza Italiana, con la forma pratica e altrettanto unica, dei classici Muffin Americani.

I Muffin pizza, infatti sono dei mini calzoncini ripieni di pomodoro e formaggio cucinati nei classici pirottini per Muffin.

Ho sperimentato questa soluzione, ispirata ad una ricetta che ho trovato su GialloZafferano, perché volevo trovare un modo diverso di servire la pizza, durante le cene con gli amici o per le merende dei bambini.

Questi muffin pizza non necessitano di riposo per la lievitazione, poiché sono preparati utilizzando il lievito secco attivo. Eliminando il tempo di lievitazione, quindi, i muffin pizza possono essere preparati  all’ultimo minuto in caso di una cena improvvisata!!

IMG_4766

Il formato monoporzione dei pirottini permette una maggiore praticità nella gestione, così da rendere la pizza ottima da servire anche come antipasto durante un buffet, una merenda  o un finger food party.

Inoltre con i muffin pizza ci possiamo sbizzarrire con i gusti fino a preparare uno diverso dall’altro, per un sapore unico ad ogni assaggio.

Così, per non mettere limiti alla vostra fantasia, vi descrivo solo la mia rivisitazione della ricetta base dei muffin pizza; arricchiteli voi a vostro piacimento e sperimentate nuovi sapori!!!

Muffin pizza

Ingredienti (per circa 16 muffin)

Per la pasta

500 gr di farina integrale

300 gr di acqua tiepida

30 gr di olio di oliva

1 bustina di lievito secco attivo

sale q.b.

1 pizzico di zucchero

Per il condimento

Polpa di pomodoro

Origano essiccato

Formaggio asiago (o provola o mozzarella)

capperi (a piacere)

olio d’oliva q.b.

 

Preparazione

Preparate l’impasto come un classico impasto per la pizza, unendo il lievito secco alla farina e impastando, aggiungendo l’acqua e l’olio poco alla volta, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Dividete l’impasto in 15 parti uguali e formate delle palline.

Dividete ogni pallina nuovamente in due parti.

Schiacciate con le mani la prima parte della pallina e ponetela in un pirottino per Muffin.

A parte , in un recipiente mescolate il pomodoro con il sale, l’olio d’oliva e l’origano.

Tagliate il formaggio a tocchetti.

Disponete su ogni pirottino un cucchiaio di pomodoro, un tocchetto di formaggio e un cappero a piacere.

Chiudete con la restante parte di pasta.

Cuocete in forno caldo a 180°C per circa 20 min.

Servite caldi.

 

Share

Banana pancake

Share

Il giorno di Pasquetta ci siamo svegliate con la voglia di una colazione energetica e nutriente ma allo stesso tempo golosa, e allora abbiamo preparato questi stupendi banana pancake!
I Banana pancake sono una variante glutenfree (perché li ho fatti con la farina di riso) dei classici pancake americani. Senza burro, senza uova con latte di riso e l’immancabile banana, i banana pancake sono una colazione sana che non richiede, però, grandi sacrifici.

Sfatiamo il mito che tutto ciò che è buono o fa ingrassare o non è sano!!

I banana pancake sono buoni come quelli classici e la banana aggiunge un tocco di dolcezza in più. Così non abbiamo dovuto neanche aggiungere lo zucchero nell’impasto.

Tradizionalmente i pancake si servono con lo sciroppo d’acero, ma potete sostituirlo anche con il miele, oppure con la marmellata. Vista la naturale dolcezza  dovuta alla presenza della banana  vi suggerisco una marmellata non troppo dolce, come ad esempio quella di clementine (la ricetta qui) o limoni (qui le indicazioni per la versione home made).
Ma se siete proprio golosi, come le mie bambine, provate l’abbinamento succulento tra banana pancake e crema gianduia! Dopo Pasqua è il top!!

Banana Pancake

Ingredienti

60 gr di farina di riso

140 gr di banana

100 ml di latte di riso

1 pizzico di bicarbonato di sodio

 

Preparazione

Tagliate le banane a fettine. Mettete tutti gli ingredienti nel frullatore.

Frullate fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso.

Scaldate una padella antiaderente con un filo d’olio.

Versate un cucchiaio del composto nella padella ben calda. Quando comincerà a fare le bollicine, girate delicatamente il pancake e cuocetelo dall’altro lato.

Servite caldi!

Share

Smoothies vegan

Share

Con la bella stagione arriva la voglia di merende fresche e lo smoothies vegan è il giusto compromesso tra freschezza, leggerezza, bontà e praticità: si prepara in soli 2 minuti; basta un frullatore a immersione, tanta frutta fresca e un po’ di latte di riso.

Oltre ad essere buonissimo, lo smoothies vegan è anche bello da vedersi e coloratissimo, e il colore, lo sappiamo bene, è l’alimento base delle belle giornate primaverili! E se invece è brutto tempo, lo smoothies vegan, con i suoi colori, ci aiuterà a rallegrarci la giornata.

In questa ricetta ve lo proponiamo al kiwi, alimento ricco di acqua, vitamine e antiossidanti, ma potete sbizzarrirvi come volete in base alla frutta che più vi piace o a seconda della stagione; buonissimo anche alle fragole e ai frutti rossi oppure alla banana per chi ama i gusti più classici.

E quando la stagione si fa più calda, perché non trasformare il nostro smoothies vegan in un buon sorbetto? Basterà aggiungere dei cubetti di ghiaccio alla preparazione, versare negli stampini per ghiaccioli e poi riporre in freezer per almeno 3 ore.

Smoothies vegan al Kiwi

Ingredienti

2 kiwi

200 gr di latte di soia

1 cucchiaino di miele per dolcificare (a piacere)

 

Preparazione

Mettere tutti gli ingredienti in un contenitore alto e frullare per alcuni secondi con il frullatore a immersione. Servire fresco accompagnato da fettine di frutta fresca.

 

Share