Archive for gluten-free – Page 2

Hamburger di quinoa e lenticchie

Share

Per la serie “a volte ritornano” vi voglio presentare oggi questa facilissima ricetta degli hamburger di quinoa e lenticchie.
Simili agli hamburger di quinoa e verdure, di cui vi avevo già parlato in un post precedente, questa ricetta degli hamburger di quinoa e lenticchie è ancora più semplice e con un maggior contenuto proteico (che non guasta mai).

Rispetto alla ricetta precedente, questi hamburger di quinoa e lenticchie si cuociono in padella e non in forno, che, visto che fa ancora molto caldo, mi sembra un dato positivo !!

La cottura è semplicissima: io ho messo pari peso di quinoa e lenticchie e stesso peso d’acqua direttamente in pentola a pressione e cotto per 5 minuti.

Poi, avevo delle verdure lesse avanzate dalla sera prima e le ho unite al composto durante la preparazione degli hamburger .

hamburger di quinoa e lenticchie

Risultato? Cena “sana” pronta a tempo di record, bambini soddisfatti (la versione hamburger e’ sempre gradita, qualsiasi sia il contenuto….), mamma serena.. E ho addirittura terminato tutte le verdure avanzate!!!

Convinte?

Andiamo a vedere come si preparano questi facilissimi hamburger di quinoa e lenticchie .

Hamburger di Quinoa e lenticchie

Ingredienti

100 gr di quinoa
100 gr di lenticchie piccole
200 gr di acqua
2 cucchiai di PAn grattato
1 cucchiaino d’olio
Sale q.b.
1 patata lessa
1 carota lesse
(O altre verdure lesse a piacimento)

Procedimento

Sciacquate le lenticchie sotto l’acqua corrente fredda. (Verificate di acquistare quelle che non necessitano ammollo).
Unite la quinoa e le lenticchie nella pentola a pressione; aggiungete 200 gr d’acqua.
Lessate per 5 minuti dal fischio della pentola a pressione.
Unite le verdure lesse, il sale e frullate il tutto.
Aggiungere l’olio d’oliva ed il pangrattato.
Mescolate bene.
Prendete un po’ di composto con il cucchiaio e formate degli hamburger , schiacciandoli leggermente con il palmo della mano.

Cuocete in padella per 5 minuti.

Servite caldo o tiepidi accompagnati da insalata o altre verdure lesse!


 

Ricapitolando, questi hamburger di quinoa e lenticchie sono:

  1. Facili da preparare
  2. Senza cottura al forno
  3. Adatti per i bambini
  4. Altamente proteici
  5. Vegani
  6. Vegetariani
  7. Senza glutine
Share

Pink Panther Vegan Smoothies

Share

Pink Panther Vegan Smoothies è il nome che abbiamo dato alla nostra ultima merenda a base di Smoothies, questa volta nella variante con latte di soia, pesche, mirtilli e gocce di cioccolato; la combinazione di questi ingredienti ci ha regalato una bevanda di colore rosa che ci ha ricordato la simpatica Pantera Rosa, a cui abbiamo dedicato questa ricetta!!
La merenda d’estate è sempre un momento di vere leccornie, fra gelati, frappè e macedonie c’è solo l’imbarazzo della scelta. Ma la merenda preferita delle mie bambine (nonchè un ottimo modo per far mangiare loro della frutta in più) è lo smoothies.
Lo smoothies è una merenda che ci mette tutti d’accordo, perché è un ottimo compromesso tra golosità, nutrimento e benessere, e prepararlo in casa è veramente facile.

vegan smoothies

E in più gli smoothies si possono preparare ad un’infinità di gusti (e di colori) utilizzando la frutta che più ci piace (o quella che abbiamo in casa). Vi avevo già presentato i nostri smoothies vegani (o per intolleranti al lattosio) nella ricetta dello smoothies al kiwi (variante più invernale), ma le varianti e le combinazioni sono moltissime: fragole, banane, ciliegie, pesche, albicocche, mirtilli, e chi più ne ha più ne metta.

Ma il divertimento più grande sta nel cercare un nome da assegnare ad ogni creazione;  con i bambini questo è il momento più esilarante, sono pieni di risorse e fantasie e ne nascono degli abbinamenti fantastici (pensate al gelato al “Puffo”!!). É così che è nato il nostro Pink Panther Vegan Smoothies!
Volete mettere quanto è più divertente dire: “Oggi per merenda ci mangiamo un bel Pink Panther Vegan Smoothies”, rispetto a “Vi preparo uno smoothies alle pesche e mirtilli”; sarei curiosa anche io di assaggiare il gusto Pink Panther!!!
Quindi, per una merenda alternativa e un momento divertente con i vostri bambini, lanciatevi nella creazione dei vostri smoothies supervitaminici, extra colorati e super golosi e giocate ad assegnare loro un nome curioso e fantasioso.

E i vostri bambini non vedranno l’ora di fare nuovamente merenda!!!

Pink Panther Vegan Smoothies

Ingredienti (per 2 smoothies)

2 o 3 pesche a pasta bianca

1 manciata di mirtilli o frutti di bosco

10 gr di sciroppo d’acero

200 ml di latte di soia

1 manciata di gocce di cioccolato fondente

Procedimento

Nel frullatore unite, le pesche sbucciate e tagliate a pezzetti, i mirtilli (ben lavati), il latte di soia e frullate alla massima velocità.

Aggiungete lo sciroppo d’acero e frullate ancora qualche secondo.

Versate il composto in due bicchieri e aggiungete le gocce di cioccolato in superficie.

A questo punto rimane la fase più divertente: l’assegnazione del nome; noi lo abbiamo chiamato Pink Panther Vegan Smoothies….

E voi che nomi avete scelto per i vostri Smoothies?

Share

Insalata estiva di cannellini

Share

Pensate che i legumi siano adatti solamente alla stagione fredda? Provate questa freschissima insalata estiva di cannellini e (forse) cambierete idea.

Almeno, io l’ho fatto! Anche io pensavo, infatti, fino a poco fa, che i legumi andassero bene per la stagione invernale e che d’estate fossero troppo pesanti; poi ho provato questa ricetta dell’insalata estiva di cannellini ed ho cambiato idea.

L’idea per questa ricetta mi è venuta in un caldo sabato mattina, costretti a rimanere a casa per svariati impegni. Per pranzo non avevo voglia di cucinare (né mangiare) carne, pesce né tantomeno la pasta, ma volevo  un piatto fresco e nutriente; così mi sono inventata questa insalata estiva di cannellini.

Pochi e semplici ingredienti, nessuna cottura e tanto nutrimento. E poi si prepara in 5 minuti.

Per questa insalata estiva di cannellini ho utilizzato i fagioli già lessati, (perché avevo poco tempo); ma se volete potete utilizzare quelli secchi, ricordandovi di tenerli almeno una notte in bagno in acqua fredda e poi lessarli per circa 40 minuti (o 15 in pentola a pressione).

Ho arricchito l’insalata aggiungendo pomodori secchi marinati (specialità della mia mamma con tanto di acciughe e capperi….woooow) e olive in salamoia, anche quelle di produzione nostra (questa è opera di mio marito, che ha la pazienza di tenere le olive in bagno per un mese e cambiare la salamoia una volta al giorno, TUTTI I GIORNi…….).

Posso quindi dire che questa insalata estiva di cannellini è una ricetta a partecipazione familiare!!!!

Ed è veramente una gran delizia!!

insalata estiva di cannelliniInsalata estiva di cannellini

Ingredienti (per 2 persone)

1 confezione di fagioli cannellini già lessati (io utilizzo i cannellini in vetro Bonduelle)

4 – 5 pomodorini secchi marinati

10 olive in salamoia intere

olio EVO

origano q.b.

sale q.b.

Procedimento

Il procedimento per questa ricetta è molto semplice, perché avevo già tutti gli ingredienti di base pronti (e fatti in casa).

Ma se volete riprodurla senza troppa fatica, in commercio al supermercato si trovano i pomodorini secchi marinati già pronti (anche nel banco della gastronomia) e lo stesso vale per le olive in salamoia.

Dopodiché il gioco è fatto…

Scolate e sciacquate abbondantemente i fagioli cannellini e versateli in una insalatiera.

Aggiungete i pomodorini secchi marinati, privati del loro olio e tagliati a tocchetti.

Aggiungete le olive in salamoia

Condite con un filo d’olio EVO e sale  e infine guarnite con dell’origano secco.

Accompagnate con una bella fetta di pane Toscano.

Il pranzo è servito!!

Che ne dite? non è stato facile?

Variante

Per una preparazione alternativa potete unire oltre ai fagioli cannellini anche una porzione di fagioli neri; si trovano secchi comunemente al super e vanno lessati almeno per 50 minuti perché sono più duri dei cannellini, ma sono buonissimi!!

Seconda variante

Se siete fortunate e avete a disposizione i fagioli bianchi secchi direttamente dall’orto potete (e dovete) utilizzare quelli, dopo averli sgranati e lessati; il tempo indicativo è sempre circa 40 minuti.

Sentirete che delicatezza…..

Share

Crema al cafè senza lattosio Bimby

Share

Per chi, come me, adora il cafè e non ne può fare a meno nemmeno per un giorno, la crema al cafè  senza lattosio Biimby è una valida alternativa, in questo periodo di super caldo.

Infatti, nonostante io sia cafè-dipendente (dormendo dalle 5 alle 6 ore per notte massimo, dei che non potrei fare altrimenti..) e beva esclusivamente cafè nero e senza zucchero, d’estate proprio non riesco ad avvicinarmi a quella tazzina bollente…(si perché io il cafè lo devo bere bollente appena fatto …sarò strana!!!).

Così, da quando ho scoperto la crema al cafè posso saziare il mio bisogno di caffeina senza rischiare di squagliarmi..


crema al caffè senza lattosio Bimby

Poteva, quindi, mancare, su questo blog, la ricetta per preparare una buonissima crema al cafè anche a casa? Assolutamente no.

In questo caso si tratta però di crema al caffè senza lattosio Bimby.

Probabilmente (anzi ne sono quasi certa) si può fare anche senza il Bimby, ma io non ci ho mai provato. Anzi, se sapete il procedimento per farla anche senza Bimby, proponetemi le vostre ricette!!!!

Se invece avete a disposizione il Bimby, e poco tempo da dedicare alla preparazione di questo dessert, provate questa versione della crema al cafè senza lattosio Bimby: la riuscita è assicurata.

Pensate che il tempo di preparazione di questa ricetta è di soli 5 minuti, poi basta conservarla in frigorifero fino al momento di consumarla; la crema di caffè senza lattosio Bimby è quindi adatta ad essere preparata anche in caso di cene improvvisate tra amici!!

Crema al cafè senza lattosio Bimby

Ingredienti (per 3 persone)

50 gr di zucchero di canna

200 gr di panna di soia da montare (io uso Hoplà Idee di soia)

10 gr di cafè solubile

Preparazione

Polverizzate lo zucchero di canna nel boccale, 10 sec. vel.8.

Aggiungere il cafè solubile e azionare 5 sec. vel.8

Inserire la farfalla e aggiungere la panna di soia.

Nota: per una migliore riuscita della panna, tenetela in frigorifero per almeno 30 minuti prima di utilizzarla.

Montare la panna a vel. 3-4. Ci vorranno circa 2 minuti.

(se il risultato non dovrebbe avere la consistenza desiderata, continuare a montare per un altro minuto).

Versate la crema ottenuta nelle coppette monoporzione e conservate in frigorifero fino al momento di servire.

crema al caffè senza lattosio Bimby

Guarnite con gocce di cioccolato.

 La mia esperienza

Con le dosi che ho indicato nella ricetta, la crema al caffè senza lattosio Bimby potrebbe risultare troppo dolce (almeno per me, che non sono abituata alle cose troppo dolci e zuccherine).

Quindi il mio consiglio è: se vi piacciono i dessert molto dolci lasciate le dosi come indicate nella ricetta. Io, invece, nella mi prossima realizzazione diminuirò la dose dello zucchero (massimo 25 gr).

crema al caffè senza lattosio BimbyMi riprometto di aggiornare l’articolo di conseguenza.

E voi, avete già preparato la vostra crema al cafè? Lasciate un commento a questo articolo per farmi conoscere le vostre ricette…

Share

Hamburger di quinoa alle verdure

Share

Questa ricetta degli hamburger di quinoa alle verdure è il risultato di un tentativo di sperimentare alimenti e sapori nuovi.

Come ci dice il sito leitv la quinoa è:

Originaria del Sud America ed è un alimento altamente digeribile, proteico e con poche calorie, dunque adatto ad ogni dieta, dal delicato sapore che ben si sposa con molte preparazioni. Contiene fibre e minerali, come fosforo, magnesio, ferro e zinco. È anche un’ottima fonte di proteine vegetali. Contiene inoltre grassi in prevalenza insaturi. La quinoa, inoltre, è particolarmente adatta per i celiaci, in quanto è totalmente priva di glutine, perfetta sia per gli adulti sia per i bambini.

Questo articolo mi ha incuriosito e così ho provato anche io a cucinarla; per iniziare ho sperimentato questi hamburger di quinoa alle verdure.

Dato che, nonostante la presenza delle verdure, a casa questa ricetta è stata gradita voglio riproporla anche a voi. In effetti questi hamburger di quinoa si sono rivelati un ottimo metodo per far mangiare le verdure ai bambini e anche una ricetta svuota-frigo!

Infatti, in frigo avevo dei fagiolini, patate e zucchine già lessate in avanzo e con questa ricetta sono riuscita a riutilizzarle; preparando qualcosa di molto gustoso.

hamburger di quinoa alle verdure

 

Hamburger di quinoa alle verdure

Ingredienti (x 6 hamburger)

200 gr di quinoa

400 gr d acqua

2 uova (oppure due patate lesse grandi)

50 gr di parmigiano reggiano

verdure lesse a piacere (fagiolini, carote, zucchine, patate)

sale q.b.

pan grattato per l’impanatura

Procedimento

La quinoa si cucina più o meno allo stesso modo del cous-cous; di solito per 100 gr di quinoa si usano circa 200 ml di acqua. L’importante è lavare bene la quinoa sotto  l’acqua corrente prima di cuocerla in modo da toglierle eventuali residui di saponina, una sostanza presente nella pianta, che potrebbe darle un sapore amaro.

Cuocete la quinoa nell’acqua bollente e salata per circa 20 minuti e poi lasciatela  nella pentola coperta con l’acqua per altri 10 minuti, a fuoco spento.

Nel frattempo lessate le verdure (in acqua o al vapore) oppure se avete delle verdure già lessate, utilizzate questa ricetta degli hamburger di quinoa per riutilizzarle.

In una ciotola capiente, versate la quinoa e sgranatela con una forchetta.

Aggiungete le uova (o le patate per una versione completamente vegana), le verdure lesse schiacciate o passate, il parmigiano grattugiato ed il sale.

Mescolate bene per amalgamare il tutto.

Con un cucchiaio prendete un po’ di composto e formate una palla; schiacciatela leggermente con il palmo della mano e passatela nel pangrattato.

hamburger di quinoa alle verdure

Adagiate l’hamburger di quinoa alle verdure su una teglia ricoperta di carta da forno.

Continuate fino ad esaurimento degli ingredienti.

Cuocete in forno caldo a 180°C per circa 15 minuti.

 

hamburger di quinoa alle vedure

 

Servite calde!!!

 

hamburger di quinoa alle verdure

 

Share