Archive for Gelati e sorbetti

Aperitivi ghiacciati e fruttati – Progetto Fruit24

Share

Aperitivi ghiacciati e fruttati. Tutto un altro Happy hour.

Questi aperitivi ghiacciati ( e a base di frutta) sono la mia prima ricetta per Fruit 24. Un progetto che mira a promuovere il consumo di frutta e verdura durante tutta la giornata, dalla colazione al dopo cena.

E io sono partita dal momento della giornata in cui è più facile cadere nella tentazione del junk food, ovvero l’aperitivo.

Gli aperitivi ghiacciati e fruttati costituiscono una salutare (e fresca, quanto golosa) alternativa a patatine e noccioline.

aperitivi ghiacciati

Curiosi? Leggete la ricetta completa dei miei aperitivi ghiacciati sul sito Fruit 24.

Share

Sorbetti di frutta

Share

Sorbetti di frutta fresca, tutto un altro modo di mangiare la frutta.

D’estate è più semplice mangiare la frutta fresca. La disponibilità è tanta, e la stagione ci propone frutti zuccherini, colorati e dolcissimi.

In genere, quindi, anche i bambini riescono a mangiarla con più facilità. Ma per variare un pò e rendere la merenda ancora più divertente ecco dei semplici sorbetti di frutta  multicolore.

Veloci, naturalmente colorati, rinfrescanti e dolcissimi, con poco zucchero aggiunto.

Per i miei sorbetti di frutta ho utilizzato pesche e susine nere, ma possono essere realizzati con la frutta che più piace ai vostri figli , come l’anguria il melone, semplicemente le albicocche oppure, perché no, alle fragole.

sorbetti di frutta

Ingredienti (x 2 sorbetti)
1 pesca
Cannella q.b
4 susine rosse

Per lo sciroppo
250 ml di acqua
1/2 cucchiaio di zucchero.

Procedimento

sorbetti di frutta

In un pentolino sciogliete lo zucchero nell’acqua a fuoco lento. Lasciate raffreddare.

Lavate la frutta, sbucciatela e tagliatela a pezzetti.

Nel bicchiere del mixer mettete la pesca a pezzetti e 1 cucchiaino di sciroppo. Frullate fino ad ottenere una purea .
Versare il composto in uno stampino riempiendolo per 1/3 per ghiaccioli e lasciate riposare in freezer per 15 -20 minuti.
Nel frattempo frullare le susine con 1 cucchiaino di sciroppo.
Riprendere i ghiaccioli dal freezer e verificare che la prima parte di frutta si sia solidificata.
Versare la purea di susine nello stampino fino a raggiungerne i 2/3.
Riporre nuovamente in freezer per altri 15-20 minuti.

Una volta solidificato anche questo strato, riprendere gli stampini e versare lo sciroppo di acqua e zucchero fino a colmarlo.
Riporre in freezer per almeno 3 ore.

Toglierli dal freezer 5 minuti prima di servire, rimuovere lo stampino estraendo lentamente dalla base dello stecco.

Consumare subito.

Share

Semifreddo al tiramisù

Share

Eccomi di nuovo qui con un altra ricetta dolce; in questo caso una ricetta senza cottura, molto veloce da preparare e drammaticamente buona: il semifreddo al tiramisù.

Questo semifreddo è ispirato al tradizionale tiramisù, perché contiene al suo interno una crema alla panna, mascarpone e caffè analoga a quella del tiramisù.

Ma, rispetto al tradizionale, questo semifreddo al tiramisù è racchiuso in una copertura di frolla di biscotto e burro fuso.

Una vera leccornia!!!

Il semifreddo al tiramisù è un dolce al cucchiaio ottimo come fine pasto o per una merenda sostanziosa.

Unico difetto? è un pò calorico data la presenza della panna, burro e mascarpone, ma la prova costume ormai è passata e quindi possiamo concederci anche qualche caloria in più.

E poi, le temperature sono diminuite e abbiamo bisogno di provviste per prepararci all’inverno!!!

Bene, visto che abbiamo messo a tappeto i sensi di colpa,  ce la mangiamo una bella fetta di semifreddo al tiramisù?

semifreddo al tiramisù

Semifreddo al tiramisù

Ingredienti

250 gr di frollini al cioccolato

150 gr di burro

100 gr di mascarpone

100 gr di panna da montare

50 gr di zucchero a velo

4 cucchiaini di caffè solubile

 

Procedimento

Tritare finemente i biscotti e versarli in una terrina. Aggiungere il burro fuso e amalgamare il tutto.

Ricoprire uno stampo da plumcake di pellicola trasparente. Versare metà del composto nello stampo e, aiutandosi con le mani, pressarlo bene sui bordi e sul fondo.

Montare la panna con lo zucchero a velo, unire il mascarpone ed il caffè e amalgamare.

Riempire lo stampo ricoperto di frolla di biscotto con la crema al mascarpone e caffè.

Coprire il tutto con l’altra metà dei biscotti.

Riporre in frigorifero a riposare per almeno 2 ore.

Sformare e tagliare a fette. Servire con una spolverata di zucchero a velo.

semifreddo al tiramisù


 

In conclusione, questo semifreddo al tiramisù :

  • non richiede cottura;
  • si prepara velocemente;
  • contiene latticini;
  • contiene caffeina
  • è adatto per una merenda o un fine pasto domenicale

 

Share

Crema al cafè senza lattosio Bimby

Share

Per chi, come me, adora il cafè e non ne può fare a meno nemmeno per un giorno, la crema al cafè  senza lattosio Biimby è una valida alternativa, in questo periodo di super caldo.

Infatti, nonostante io sia cafè-dipendente (dormendo dalle 5 alle 6 ore per notte massimo, dei che non potrei fare altrimenti..) e beva esclusivamente cafè nero e senza zucchero, d’estate proprio non riesco ad avvicinarmi a quella tazzina bollente…(si perché io il cafè lo devo bere bollente appena fatto …sarò strana!!!).

Così, da quando ho scoperto la crema al cafè posso saziare il mio bisogno di caffeina senza rischiare di squagliarmi..


crema al caffè senza lattosio Bimby

Poteva, quindi, mancare, su questo blog, la ricetta per preparare una buonissima crema al cafè anche a casa? Assolutamente no.

In questo caso si tratta però di crema al caffè senza lattosio Bimby.

Probabilmente (anzi ne sono quasi certa) si può fare anche senza il Bimby, ma io non ci ho mai provato. Anzi, se sapete il procedimento per farla anche senza Bimby, proponetemi le vostre ricette!!!!

Se invece avete a disposizione il Bimby, e poco tempo da dedicare alla preparazione di questo dessert, provate questa versione della crema al cafè senza lattosio Bimby: la riuscita è assicurata.

Pensate che il tempo di preparazione di questa ricetta è di soli 5 minuti, poi basta conservarla in frigorifero fino al momento di consumarla; la crema di caffè senza lattosio Bimby è quindi adatta ad essere preparata anche in caso di cene improvvisate tra amici!!

Crema al cafè senza lattosio Bimby

Ingredienti (per 3 persone)

50 gr di zucchero di canna

200 gr di panna di soia da montare (io uso Hoplà Idee di soia)

10 gr di cafè solubile

Preparazione

Polverizzate lo zucchero di canna nel boccale, 10 sec. vel.8.

Aggiungere il cafè solubile e azionare 5 sec. vel.8

Inserire la farfalla e aggiungere la panna di soia.

Nota: per una migliore riuscita della panna, tenetela in frigorifero per almeno 30 minuti prima di utilizzarla.

Montare la panna a vel. 3-4. Ci vorranno circa 2 minuti.

(se il risultato non dovrebbe avere la consistenza desiderata, continuare a montare per un altro minuto).

Versate la crema ottenuta nelle coppette monoporzione e conservate in frigorifero fino al momento di servire.

crema al caffè senza lattosio Bimby

Guarnite con gocce di cioccolato.

 La mia esperienza

Con le dosi che ho indicato nella ricetta, la crema al caffè senza lattosio Bimby potrebbe risultare troppo dolce (almeno per me, che non sono abituata alle cose troppo dolci e zuccherine).

Quindi il mio consiglio è: se vi piacciono i dessert molto dolci lasciate le dosi come indicate nella ricetta. Io, invece, nella mi prossima realizzazione diminuirò la dose dello zucchero (massimo 25 gr).

crema al caffè senza lattosio BimbyMi riprometto di aggiornare l’articolo di conseguenza.

E voi, avete già preparato la vostra crema al cafè? Lasciate un commento a questo articolo per farmi conoscere le vostre ricette…

Share

Crema di yogurt e albicocche

Share

“Fa caldo”….

Diceva così anche una famosa pubblicità; e allora per nutrirci senza squagliarci (non so voi, ma io la lasagna d’estate a pranzo, proprio no…) c’è bisogno di qualcosa di fresco. La CREMA DI YOGURT E ALBICOCCHE è l’ideale per una merenda fresca e nutriente ma va benissimo anche a colazione…

La crema di yogurt e albicocche si prepara velocemente e non richiede cottura, quindi questa ricetta è anche raw, e se sostituite lo yogurt vaccino con quello di soya potrete ottenere la sua variante vegan!!!


crema di yogurt e albicocche


Essendo senza cottura e molto veloce, possiamo preparare la nostra crema di yogurt e albicocche in  qualsiasi momento della giornata, e perché no, addirittura la mattina a colazione (anche se ci svegliamo all’ultimo minuto!!!).

Cosa serve? 1 yogurt bianco (classico, oppure alla soya per gli intolleranti al latte), albicocche mature, zucchero di canna, miele e qualche biscotto secco… Semplice no?

crema di yogurt e albicocche

Questa ricetta prevede l’uso delle albicocche (anche perché, come avrete capito dal mio post sulla crostata soffice, quest’anno ne abbiamo in abbondanza!!), ma potete sostituire con altra frutta di stagione come pesche o ciliegie; oppure, se siete proprio particolarmente golosi, con della cioccolata a pezzetti (immancabile anche d’estate!!).

Crema di yogurt e albicocche

Ingredienti (x 2 vasetti)

1 yogurt bianco (classico, oppure alla soya),

6 albicocche mature,

3 cucchiaini di zucchero di canna,

2 cucchiaini di miele

4 biscotti secchi (io ho utilizzato i Novellini di Kamut® della Nattura: senza latte, lieviti, burro, uova e dolcificati con sciroppo d’agave, fruttosio e malto di riso)

 

Preparazione

Lavate, sbucciate e dividete le albicocche (o l’altra frutta) a metà. Frullatele nel mixer fino ad ottenere un composto omogeneo.

Unite lo yogurt bianco e lo zucchero di canna al composto di frutta e azionate ancora il mixer per qualche secondo per amalgamare il tutto.

IMG_5602

 


Spalmate il miele sulle pareti e sul fondo di una terrina monoporzione.

IMG_5603

Sbriciolate a mano grossolanamente 2 biscotti e adagiateli sul fondo della terrina.

IMG_5604Unite metà del composto di yogurt e frutta.

IMG_5607

Guarnite con fettine di frutta fresca.

Riempite l’altra terrina con i rimanenti ingredienti.

Lasciate riposare in frigo per 10 minuti.

 

Servite fresca.

Share