Archive for Dolci

Budino di riso – a modo mio.

Share

Il budino di riso è un dolce semplice, tipico della Toscana, e in particolare della zona fiorentina.

Nella versione classica, il budino di riso si presenta racchiuso in uno strato di frolla dolce; io invece ho pensato una variante da gustare al cucchiaio.

Il budino di riso (a modo mio) è  realizzato partendo dall’impasto del classico dolce: riso, latte e uova e cannella.

In questo modo possiamo realizzare una semplice crema di riso da mangiare al cucchiaio.

 

Budino di riso a modo mio

Ingredienti

200 g di riso

750 g di latte

80 g di zucchero di canna

2 uova

1 l di acqua

cannella q.b.

Procedimento

budino di riso

Lessate il riso per circa 10 minuti nell’acqua.

Scolatelo e poi metterlo nuovamente a cuocere in una pentola capiente con il latte e lo zucchero.

Cuocete per 20 minuti abbondanti.

Aggiungete la cannella.

Incorporate le uova e mescolate bene .

Versate l’impasto in una cocotte mono porzione, leggermente unta.

Cuocete in forno caldo a 175°C per circa 10-15 minuti.

Servite tiepido

Share

Cornetti al burro. Veloci, senza lievito di birra

Share

Cornetti al burro. La colazione preferita dagli Italiani.

Anche in casa mia i cornetti al burro battono tutti i rivali (o quasi tutti) in fatto di colazione.

Perfino io, che sono una mangiatrice di gallette e fette biscottate, ogni tanto mi concedo il lusso di un cornetto, magari appena sfornato.

Così stamani, rimasta a casa inaspettatamente, causa maltempo (e che tempo!) ho deciso di riprendere in mano la passione per la cucina, tralasciata da qualche mese per gli esami universitari.

Quindi dopo tanto stress mentale, e qualche arrabbiatura, ho pensato di concedermi una colazione golosa con questi cornetti al burro. Veloci, senza lievito di birra, si preparano e si infornano subito.

E rimangono morbidissimi.

Questi cornetti al burro sono buonissimi farciti con marmellate o cioccolata come  altrettanto gustati da soli, per inzupparli in una tazza di latte caldo.

Se poi, come me, non amate troppo il dolce, potete provarli ripieni di prosciutto cotto e formaggio, perché nell’impasto non ho aggiunto zucchero, quindi il loro sapore rimane neutro.

cornetti al burro

Cornetti al burro veloci

Ingredienti (per 8 cornetti)

200 g di farina 0

50 g di fecola di patate

125 g di burro

125 g di yogurt bianco

mezza bustina di lievito per dolci

scorza di limone bio

Per decorare

latte e zucchero di canna q.b

Procedimento

cornetti al burro

Sciogliere il burro nel microonde (30 sec, potenza 600 W) e lasciarlo raffreddare.

Nel frattempo, in una ciotola, mescolare le due farine, il lievito, unire la scorza di limone grattugiata e lo yogurt.

Aggiungere il burro fuso e impastare velocemente fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Stendere l’impasto fra due fogli di carta da forno, ricavando un cerchio.

Con un coltello ben affilato, tagliamo il cerchio in più triangoli.

Se volete farcirli all’interno, versate un cucchiaino di ripieno al centro del triangolo, poi procedete a formare i cornetti.

Ripieghiamo i triangoli su se stessi, partendo dalla base, per formare i nostri cornetti al burro.

Spennellate la superficie con latte e zucchero di canna.

Cuocere in forno caldo statico a 175°C per circa 20 minuti.

Sfornare e lasciare raffreddare su una griglia.

 

 

 

 

Share

Pancake in bottiglia

Share

Se siete fan dei pancake, non potrete non adorare anche questi pancake in bottiglia.

Ho scoperto i pancake in bottiglia in un sabato pomeriggio piovoso quando, dopo una mattinata di lezione a scuola, 150 Km di macchina sotto la pioggia (e vento), mia figlia ha deciso di invitare le sue amiche a casa e mi ha chiesto di preparare loro un dolce per merenda.

Avrei potuto mai deluderla? No, ovviamente. Lei si aspettava una merenda speciale e io, invece, non avevo molta voglia di imbrattare di nuovo la cucina.

Così ho trovato, sul Web, questa fantastica idea dei pancake in bottiglia.

La ricetta è la stessa dei pancake classici, ma la particolarità è la realizzazione dell’impasto, che viene  preparato, appunto in bottiglia.

Strumenti necessari? Solo una bottiglia in plastica vuota (e pulita), niente più.

Zero ciotole da lavare, zero impasto sparso sulla cucina, zero utensili da lavare e sistemare dopo e, come se non bastasse, è possibile conservare l’impasto avanzato in bottiglia chiuso in frigorifero anche per due giorni.

Con i pancake in bottiglia avrete sempre disponibile il vostro impasto al momento opportuno senza sporcare in cucina. E credetemi, con i tempi strettissimi che mi ritrovo in questo periodo, questa condizione diventa  prioritaria.

La stessa tecnica può essere utilizzata anche per realizzare le crepes (aumentando la quantità di latte) o i pancake con farina di riso.

pancake in bottiglia

Pancake in bottiglia

Ingredienti

200 g farina 0
50 g zucchero di canna
1 uovo intero
1 cucchiaino di lievito per dolci
250 ml latte
1 noce di burro per la padella
1 bottiglia di plastica

Procedimento

pancake in bottiglia

Versare tutti gli ingredienti nella bottiglia utilizzando un imbuto.

Io ho inserito prima la farina setacciata con il lievito e poi gli altri ingredienti.

Chiudere la bottiglia.

Agitare velocemente per alcuni minuti per far amalgamare l’impasto.

Scaldare una padella antiaderente sul fuoco con una noce di burro.

Versare la quantità di impasto necessaria per il pancake, direttamente dalla bottiglia.

Cuocere pochi minuti per lato.

Farcire a piacere.

Guarda il video

 


 

Share

Biscotti al Vin Santo

Share

A grande richiesta arriva anche la ricetta di questi semplicissimi biscotti al Vin Santo.

Ho assaggiato i biscotti al Vin Santo,  per la prima volta a casa di mia madre, che li aveva sperimentati probabilmente colta da uno strano quanto raro impulso a cucinare (dato che lei al contrario di me detestare stare ai fornelli!!), e me ne sono subito innamorata.

Non aspettavo che il momento giusto per sfornarne anche io qualche teglia, ma mai avrei creduto che ci volesse così poco tempo a prepararli e soprattutto che fossero così buoni.

Il sapore è la particolarità di questo biscotti al Vin Santo, tanto semplici nella preparazione che sembra quasi uno scherzo. E invece sono proprio veri!!!

Per prepararli occorrono solo 5 minuti, una ciotola e un cucchiaio.
Anche l’elenco degli ingredienti è esiguo.
Ma il profumo che sprigioneranno questi biscotti al Vin Santo, una volta in forno vi lascerà senza fiato e con l’acquolina in bocca.

Io ne sono diventata praticamente dipendente e considerate che sono astemia e generalmente non amo il Vin Santo.

biscotti al vin santo

Biscotti al Vin Santo

Ingredienti

1 bicchiere di Vin Santo
1 bicchiere di olio di semi
1 bicchiere di uvetta
1/2 bicchiere di zucchero
1/2 bicchiere di pinoli
500g di farina 0
1/2 bustina di lievito per dolci

Procedimento

In una ciotola incorporate tutti gli ingredienti nell’ordine in cui sono elencati.
Mescolate con un cucchiaio fino a realizzare un composto omogeneo.
Sempre con il cucchiaio prendete poco impasto e formate delle palline.
Ponete i biscotti su una teglia ricoperta di carta da forno e cuocete in forno caldo a 180 gradi per 15-20 minuti.

Share

Tiramisù Take My Breath Away – MTChallenge

Share

Tiramisù…un dolce da lasciare senza fiato (in tutti i sensi!)

Il tiramisù, che lascia senza fiato, detto anche Tiramisù alla “Take My Breath Away” è la mia proposta per la sfida n° 61 di MTChallenge.

 

tiramisù banner sfida 61 MTChallenge

Quella del tiramisù doveva essere una sfida particolare, con richiamo ad un film o ad una incona sexy, dato che il tiramisù  è considerato uno dei dolci più sensuali in assoluto, della storia del Cinema Mondiale, come ci racconta nel suo blog “Coscina di Pollo“,  la Susy May ideatrice di questa sfida culinaria-cinematografica .

Appena proposto l’argomento, non ho esitato un secondo; se cinema doveva essere,  il mio tiramisù non poteva che essere legato a Top Gun. Ovvero uno dei film che ho amato in assoluto di più, e che considero anche uno fra i più romantici e sensuali che abbia visto (dato che non amo le cose troppo sdolcinate…).

Non so se la Kelly McGillis di Top Gun possa definirsi un’icona sexy, (ma su Tom Cruise non nutro alcun dubbio….), ma la sua interpretazione, in Top Gun mi è sempre sembrata “parecchio” sexy. Se poi vogliamo considerare l’abbinamento musicale con la stupenda canzone, “Take My Breath Away” scritta da Giorgio Moroder e Tom Whitlock (ed eseguita dal gruppo Berlin), appositamente per questo film; il quadro è perfetto.

E secondo me, una bella coppa di tiramisù in qualche scena del film, tra muscolo-scolpito-Maverick e la bella-bionda-ma-intelligente Professoressa non ci sarebbe stata male.

tiramisù sfida 60 MTChallenge

Volete mettere, per esempio, come sarebbe cambiata la scena in cui la bella istruttrice si risveglia  al mattino nel suo letto, se al posto di trovare un messaggino sdolcinato racchiuso in un modellino  a forma di MIG, avesse trovato questa bella coppa di tiramisù?

E se invece di abbuffarsi di noccioline e acqua ghiacciata, avessero assaporato un’abbondante coppa di tiramisù (magari anche nella mia versione TakeMyBreathAway con tanto peperoncino extra-piccante), la bella istruttrice avrebbe avuto le tanto desiderate informazioni sul MIG?

Io credo di si!!!!

Nel caso pratico in questione, il tiramisù TakeMyBreathAway, non prevede ovviamente che venga servito da Tom Cruise in persona con tanto di giubbotto di pelle e Ray-Ban scuri, ma semplicemente con un’abbondante dose di cioccolato extra fondente arricchito con il peperoncino piccantissimo (del mio orto).

 

Tiramisù “Take My Breath Away

Ingredienti

3 uova a temperatura ambiente

250 g di mascarpone

120 g zucchero

20 savoiardi

1 tazza café forte non zuccherato

30 g di acqua

peperoncino piccante

cioccolato fondente extra

Procedimento

Scaldare sul fuoco l’acqua con lo zucchero. Lo zucchero deve sciogliersi ma non caramellare e la miscela deve bollire. Se avete un termometro da cucina spegnete la miscela quando raggiungerà la temperatura di 121°C.

Questa miscela servirà per pastorizzare i tuorli.

Separate i tuorli dall’albume in due ciotole diverse (e capienti).

Versate a pioggia la miscela di acqua e zucchero nella ciotola con i tuorli e montate con le fruste elettriche. Riponete in frigo per qualche minuto.

Montate gli albumi a neve ferma.

Versate il mascarpone nei tuorli montati ed amalgamate con le fruste elettriche.

Incorporate infine gli albumi montati a neve mescolando dal basso verso l’alto.

Nel frattempo preparate il café e riponetelo in frigo a raffreddare.

Bagnate i savoiardi nel café freddo e preparate le vostre coppe di tiramisù alternando uno strato di savoiardi e uno di crema al mascarpone.

Al termine cospargete con il cioccolato grattugiato e a scaglie ed una abbondante dose di peperoncino grattugiato.

Share